Roland Garros: fuori agli ottavi Sharapova e Kvitova. Errani-Williams ai quarti. La diretta tv

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

Roland Garros La Safarova festeggia la vittoria sulla Sharapova, che esce a testa bassa dal campo, sconfitta in due setEliminazioni eccellenti nel Day 9 del Roland Garros. Agli ottavi di finale femminili degli Open di Francia vanno fuori, a sorpresa, Maria Sharapova, numero 2 del mondo e campionessa in carica a Parigi, e Petra Kvitova, n. 4 Wta e una delle grandi favorite per la vittoria finale alle spalle di Serena Williams. Anche l’americana deve sudare per accedere ai quarti di finale, dove invece arriva con una certa facilità Sara Errani, l’unica italiana ancora in corsa sulla terra rossa parigina.

Ma partiamo dalla Sharapova. La siberiana, il cui match era stato rinviato il 31 maggio per pioggia a ieri, ha aperto il programma del Philippe Chatrier contro la ceca Lucie Safarova, mancina n. 13 del seeding, perdendo 7-6 6-4. Partita sin dall’inizio ostica e complicata per la russa, che, dopo aver fallito due palle break nel secondo game del primo set, ha subito l’immediato sorpasso della quasi 30enne, abile a portarsi avanti 2-1 e servizio. Nel sesto game però la reazione di Masha era veemente e, complice anche un doppio fallo della Safarova, la bionda campionessa di Njagan impattava sul 3-3. Le due tenniste da quel momento tenevano il servizio con prime pesanti e tanti colpi vincenti in chiusura, arrivando così al tie break al culmine dello spettacolo, dove però sin dall’inizio era la ceca a prendere il sopravvento portandosi immediatamente sul 6-1 e chiudendo alla terza palla set. Col primo parziale messo in cascina, la n. 13 del seeding iniziava in scioltezza anche il secondo set, breakkando la collega nel secondo game, issandosi sul 3-0. Ancora una volta arrivava però la reazione della Sharapova, ormai nota nel circuito per le sue rimonte e vittorie al terzo set, che recuperava il break nel quinto game (ancora con un doppio fallo della Safarova), e poi, salvando una palla del nuovo allungo dell’avversaria, impattava sul 3 pari. Ancora una volta la sfida si metteva sui fili dell’equilibrio fino al decimo gioco quando Masha, al servizio sotto 5-4, dunque per rimanere nel match, prima falliva una palla game e poi, complice un doppio fallo, offriva una palla break (che equivaleva a una palla match) alla Safarova, che alla seconda occasione chiudeva l’incontro. Con l’approdo ai quarti di finale, Lucie Safarova entra per la prima volta nella sua carriera in top 10 e domani 3 giugno affronterà per un posto in semifinale Garbine Muguruza (21). La venezuelana, naturalizzata spagnola, faticava non poco per avere la meglio della nostra Flavia Pennetta (28) in un match equilibrato vinto dalla più giovane per 6-3 6-4. Ma in entrambi i set la 33enne brindisina è stata in vantaggio di un break con una palla a disposizione per il doppio break non sfruttata, prima di subire la rimonta della più potente avversaria (per un approfondimento della partita della Pennetta clicca qui). L’altro quarto della parte bassa era stato già deciso il 31 maggio, con le vittoria di Ana Ivanovic (7) su Ekaterina Makarova e di Elina Svitolina (19) su Alizè Cornet.

potrebbe interessarti ancheUS Open 2019, i tabelloni principali: Federer dalla parte di Djokovic. Nadal pesca Thiem
Roland Garros

La grinta di Serena Williams che in rimonta batte la connazionale Stephens e accede ai quarti di finale del Roland Garros 2015

Nella parte alta di tabellone si è andati vicini alla grande sorpresa. Serena Williams deve ricorrere al terzo set per battere, nel derby americano, la più giovane Sloane Stephens 1-6 7-5 6-3 in rimonta. Perso il primo set in maniera davvero troppo semplice (il terzo set perso in 1 match della Williams a questi Roland Garros), Serena si tirava su a fatica dalle sabbie mobili, arrivando vicina alla sconfitta, con la Stepfhens avanti 5-4 nel secondo parziale. Il break decisivo della n. 1 al mondo arrivava all’undicesimo gioco, alla seconda occasione dallo 0-40 e dopo, grazie anche alla ritrovata tranquillità e alla maggiore esperienza, trovava il pareggio con un turno di servizio agevole. Nel terzo set, dopo un primo passaggio a vuoto della campionessa a stelle e strisce, che salvava due palle break nel secondo gioco, veniva fuori la maggiore classe della Williams, che, complice anche un calo della giovane connazionale al servizio, allungava nel quinto game e chiudeva poi al primo match point utile a disposizione, dopo aver salvato un’altra pericolosa palle break nel game precedente. Ai quarti di finale Serena Wlliams affronterà la nostra Sara Errani. La romagnola, sfortunata ancora una volta a capitare dalla parte della numero 1 del mondo in un tabellone importante come quello degli Internazionali di Francia, è stata brava a liquidare la pratica Goerges con un doppio 6-2 in poco più di un’ora (clicca qui per l’analisi completa del match) e a raggiungere per il quarto anno consecutivo i quarti di finale a Parigi.

L’ultimo quarto di finale sarà quello tra la svizzera Bacsinzky e la sorprendente belga Van Uytwanck. L’elevetica, n. 23 del seeding, nell’ultimo match di giornata sul Suzanne Lenglen, ha superato in rimonta la ceca Kvitova (4), guadagnandosi un posto tra le migliori otto dell’edizione 2015 del Roland Garros. Partita molto strana quella tra le due tenniste, con la più titolata Kvitova che chiudeva agevolmente il primo set per 6-2 con tanti colpi propri colpi vincenti e tanti errori della svizzera. Nel secondo set la situazione si capovolgeva completamente ed era la ceca ad avere un black out prolungato, perdendo addirittura la frazione 6-0. Nel terzo e decisivo set, infine, la maggiore brillantezza della 25enne di Belmont-sur-Lausanne le permettevano di prendersi il break decisivo nel settimo gioco, chiudendo poi, sempre sul servizio della Kvitova, alla prima palla match a disposizione. Score finale 2-6 6-0 6-3 in favore di Timea Bacsinzky in poco più di 1 ora e mezza di gioco. Tutto facile invece per Alison Van Uytwanck, che nell’ottavo meno nobile del tabellone si sbarazzava con semplicità della rumena Andreea Mitu (giustiziera ai sedicesimi della nostra Francesca Schiavone) con il punteggio di 6-1 6-3, raggiungendo per la prima volta in carriera i quarti di finale in una prova slam. La belga sfruttava probabilmente l’appagamento della rumena e, complice una maggiore freschezza soprattutto a livello mentale, le infliggeva una severa lezione, nel punteggio quanto nel gioco espresso.

potrebbe interessarti ancheWilliams-Andreescu 1-3 rit., Wta Toronto 2019: la statunitense si ritira dopo 19′ e la canadese vince il torneo

RISULTATI ROLAND GARROS DONNE 01 giugno: Safarova (13) – Sharapova (2) 7-6 6-4; S. Williams (1) – Stephens 1-6 7-5 6-3; Muguruza (21) – Pennetta (28) 6-3 6-4; Bacsinszky (23) – Kvitova (4) 2-6 6-0 6-3; Errani (17) – Goerges 6-2 6-2; Van Uytwanck – Mitu 6-1 6-3.

PROGRAMMA ROLAND GARROS 02 giugno: il programma odierno, in diretta tv su Eurosport (disponibile anche sulle piattaforme Sky e Mediaset Premium), prevede i quarti di finale maschili e femminili della parte bassa di tabellone. Apertura dalle ore 11 sia sul Philippe Chatrier che sul Suzanne Lenglen per le donne, con Ivanovic (7) – Svitolina e Muguruza (21) – Safarova (13). A seguire lo spettacolo degli uomini, con Nishikori (5) – Tsonga (14) e il derby rosso crociato Federer (2) – Wawrinka (2).

notizie sul temaErrani-Stollar 1-6 6-3 4-6 (Video Highlights Wta Palermo 2019): l’azzurra saluta il torneo all’esordioSimona Halep domina la Williams 6-2, 6-2 e trionfa nella finale di WimbledonWilliams-Halep 2-6 2-6 (Video Highlights Wimbledon 2019): la rumena vince il secondo Slam della carriera
  •   
  •  
  •  
  •