Atp Miami 2017: Djokovic e Murray si ritirano prima del torneo

Pubblicato il autore: MATTIA D'OTTAVIO

Novak Djokovic

Atp Miami 2017, il secondo Master 1000 della stagione perde pezzi pregiati: dopo i francesi Gasquet e Tsonga, arrivano le defezioni dei numero 1 e 2 del ranking, Andy Murray e Novak Djokovic. Inizio di stagione stregato per il per l’inglese e per il serbo, usciti prematuramente da Indian Wells e costretti a dare forfait nel torneo della Florida per problemi al gomito. Di sicuro non saranno contenti organizzatori e tifosi, ma i due campioni proveranno a rimettersi in forma per la stagione sulla terra rossa, che porterà poi al grande appuntamento di Parigi, quel Roland Garros conquistato l’anno scorso da Djokovic, che ha cominciato poi un periodo di flessione, che sembra lontano dalla soluzione.

Domani alle 16 e 30 verrà svelato il tabellone, che potrebbe di nuovo spianare la strada agli svizzeri, o comunque regalare qualche sorpresa, con Lorenzi unico azzurro al via. L’assenza più pesante è forse quella di Djokovic, campione in carica, capace di vincere per 6 volte di cui le ultime 3 consecutive il torneo della Florida, che sarà privo in campo femminile di Serena Williams. Gli annunci della mancata partecipazione al torneo sono arrivati quasi contemporaneamente, il primo è stato Murray, che dopo l’eliminazione ad Indian Wells per mano di Pospisil, ha rivelato direttamente agli organizzatori del torneo, che avrebbe saltato Miami per un problema al gomito destro. Al momento non ci sono ulteriori notizie a riguardo e non si conoscono i tempi di recupero, sembra ipotizzabile però che Andy punti al rientro a Montecarlo. Rinuncia dolorosa, dal momento che per lo scozzese il torneo  della Florida è “di casa”, infatti il numero 1 del mondo effettua gran parte della sua preparazione atletica sui campi di Crandon Park. Ulteriori motivi di fastidio, è la possibilità sfumata di allungare nel ranking, con il vantaggio di 3090 punti che resterà tale su Djokovic, e lo scozzese non potrà riscattare il brutto torneo dell’anno scorso, con l’eliminazione al terzo turno per mano di Dimitrov.

A ruota è arrivato l’annuncio del forfait anche da parte di Djokovic. La notizia era nell’aria, ma tramite i canali social il serbo ha dato l’ufficialità. “Mi scuso con i miei tifosi e le persone che hanno comprato i biglietti per vedermi giocare dal vivo al Miami Open. Sfortunatamente, sono infortunato e non sono in grado di giocare“.  Dopo la sconfitta con Kyrgios ad Indian Wells, Nole era volato a Monaco per un consulto specialistico per un problema al gomito (si tratterebbe, sembra, di un’ infiammazione), che lo aveva accompagnato durante il torneo, e ha deciso così di saltare questo appuntamento. Anche per lui probabilmente il rientro sarà fissato a Montecarlo, con punti importanti per il ranking che sfumano. Prioritario resta per il tennista serbo ritrovare la forma fisica ottimale che lo ha accompagnato in questi anni, rendendolo fino al Roland Garros dell’anno scorso un giocatore a tratti ingiocabile. Tutti gli appassionati comunque potranno seguire le giocate dell’eterno Federer, del redidivo Wawrinka e di tutti gli altri partecipanti al Miami Open, poi magari da Montecarlo il tabellone sarà ancora più ricco e ci sarà ancor più da divertirsi.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •