Internazionali tennis Roma 2017: Halep in finale nel torneo femminile

Pubblicato il autore: Meo Maria Segui

Halep Simona                                                             Fonte: Wikimedia Commons 

Internazionali tennis Roma 2017. Giorno di Semifinali al femminile. Sui campi del foro, che si vestono di rosa costellando ogni angolo, si sono sfidate Halep e Bertens.

Prima o poi arriva il giorno tanto atteso e quando arriva è tutto un strepitio, un voler arrivare nell’immediato in campo e con un sol colpo vincere e gridare la gioia al pubblico che, con occhioni pieni di gioia, aspetta il verdetto.
Ma si sa, nulla è facile ed ogni cosa va battuta con tutte le forze. Lo devi fare per i valori che porti sulle spalle, per le persone che ti ammirano, per la soddisfazione di sacrifici fatti durante l’arco degli allenamenti, per le gocce di sudore che ti scendono e per la stanchezza che senti ma che non fai vincere, perché non può e non deve vincere.

Halep e Bertens si sono affrontate al massimo della loro forma, pronte entrambe a vincere. Al momento, la rumena, reduce dalla vittoria nel Wta di Madrid  esprime il miglior tennis femminile e sta mostrando inoltre un’eccellente forma fisica. E non è da tutti mantenerla dopo ben due tornei impegnativi. Ma non c’è due senza tre… e tre è il numero perfetto. La Halep, dopo l’eliminazioneSerena Williams e il ko in finale con Sharapova, riesce finalmente a ottenere la sua finale a Roma battendo la Bertens 6-4; 6-1 

Oltre al bel gioco espresso, la chiave del successo della Halep è stata una preghiera rivolta a Dio affinché a Roma cessasse di piovere. Proprio nel momento in cui stava per chiudere il match un altro acquazzone si è abbattuto sulla Capitale con la rumena a due punti dalla vittoria. Fortunatamente per lei, la Bertens l’ha agevolata con un break, consentendole di chiudere in fretta l’incontro ed evitare sospensione e conseguente ripresa del gioco in un orario da definire. E’ dunque anche contro il maltempo che la Halep ha vinto il suo personale match…. “mi sono concentrata sul match e non ho dato peso alle altre”. Si è responsabilizzata la rumena , ha pensato solamente a se stessa, ha capito che “Non importa chi affronti” ma come lo affronti per riuscire a batterlo e a imporsi. 

Più tardi sapremo qualcosa sull’altra semifinale, che vede sfidarsi Garbine Muguruza ed Elina Svitolina pronte a sorprendere il mondo intero. Prima della semifinale la Svitlina è stata battuta da Zheng a Madrid, questo le è costato una perdita di posizioni nel ranking. Grazie però alla vittoria contro la Plisokva in semifinale è tornata tra le top ten. Sarà lei a vincere il match e di conseguenza a sfidare la Halep? O  ci sarà la Muguruza?  Non ci resta che aspettare…

 

  •   
  •  
  •  
  •