Doping: WADA, test su 3.000 campioni provenienti da atleti russi

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

wada

Il Ministro dello sport russo Vitaly Mutko ha rivelato che una commissione della WADA, Agenzia mondiale antidoping, ha visitato Mosca per prendere circa 3.000 campioni di atleti locali da verificare in un laboratorio di Colonia. Questi campioni fanno parte di una ricerca che risponde a un documentario della TV tedesca in cui viene mostrato un video in cui atleti e allenatori russi dichiarano di aver coperto i test positivi.
“Ho scritto una lettera alla WADA, in cui ho detto in modo molto preciso che eravamo aperti a ricevere la loro commissione e pronto a mostrare tutto” – ha detto Mutko all’agenzia sportiva R-Sport – “Continueremo a lavorare su questa strada e siamo completamente disponibili.”
Valentin Balakhnichev, capo della federazione russa di atletica, ha affermato che il documentario trasmesso dal canale tedesco ZDF / ARD riporta solo “bugie”, facendo seguire a queste dichiarazioni le sue dimissioni da tesoriere della IAAF.
Inoltre, Vladimir Kazarin, allenatore d’atletica, evidenziato nel documentario come principale colpevole, ha già citato in giudizio il direttore del programma Hajo Seppelt e ha anche avviato azioni legali contro la mezzofondista Yulia Stepanova e suo marito Vitaly Stepanov, ex funzionario russo Anti-Doping Agency, le cui pratiche sono al centro delle rivendicazioni del programma.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: