NFL, è subito Brady. I Patriots facile sugli Steelers

Pubblicato il autore: Mauro Simoncelli Segui

FOXBORO, MA - SEPTEMBER 10: Tom Brady #12 of the New England Patriots gestures at the line of scrimmage in the second half against the Pittsburgh Steelers at Gillette Stadium on September 10, 2015 in Foxboro, Massachusetts. (Photo by Maddie Meyer/Getty Images)

Kick off game nel Nfl, questa notte ed è subito Tom Brady. Il giocatore più decisivo della lega, il più vincente ma anche negli ultimi mesi il più discusso, apre la nuova stagione guidando da par suo, come sempre, i New England Patriots alla vittoria contro i Pittsburgh Steelers. 28-21 il risultato finale maturato sotto la pioggia battente al Gillette Stadium, frutto di 4 touchdown-pass di Brady. 4 come le giornate di squalifica che erano state comminate al QB dei Patriots per il famoso caso del deflegate questa estate, squalifica però annullata proprio pochi giorni fa grazie al ricorso vinto dal giocatore sul commissioner della lega Goddell. Non sembrano numeri a caso, bensì sembrano frutto di una voglia di far parlare solo e soltanto il campo da parte del fuoriclasse allenato da Bill Belichick. tre di questi passaggi vincenti sono stati ricevuti in endzone dal TE Rob Gronkowsky apparso fin dalla prima giornata ispiratissimo. Atmosfera bellissima al Gillette Stadium per la partita inaugurale del campionato, tipica degli avvenimenti sportivi targati Usa: inno nazionale, la celebrazione dei campioni uscenti Seattle Seahowks, fuochi d’artificio, gran pienone e…pioggia. Un primo quarto a carburare e poi l’asse Brady – Gronkowsky confezione il 14-0 che fa capire subito l’indirizzo della partita. Primo tempo chiuso sul 14-3 per i Patriots con Brady praticamente perfetto con un 15 su 17 nei passaggi con 12 tentativi completati di fila. Il field-gol della bandiera segnato da Josh Scoobe dalle 44 yards. Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo e Brady coglie con un corto passaggio in meta per l’altro TE Chandler. 21-3. Però, gli Steelers del veteranissimo Roethlisberger, sanno che anche quest’anno hanno una squadra da playoffs e vogliono dimostrarlo, così un TD in situazione da goal-line offense di Johnson con la trasformazione da 2 punti ed un’altro field-gol, porta il punteggio sul 21-14.

New England Patriots tight end Rob Gronkowski celebrates his first touchdown against the Pittsburgh Steelers in the first half of an NFL football game, Thursday, Sept. 10, 2015, in Foxborough, Mass. (AP Photo/Winslow Townson)

Però a questo punto Pittsburgh è costretta ad arrendersi ad una nuova giocata sull’asse Brady-Gronkowski, che firma il suo terzo TD della serata su pass da 1 yd, dopo aver conquistato un primo down con una corsa da 30 yards, e consente ai Patriots di allungare nuovamente. Prima di mettere il definitivo punto esclamativa su una partita sontuosa, ricoprendo un fumble direttamente in end-zone, firmando così il suo personale terzo touch-down. Partita chiusa anche se Big Ben chiude la sua prestazione trovando in end-zone il WR Antonio Brown autore di una buonissima prestazione. Si chiude con lo stadio tutto in piedi a cantare “Where is Roger” intendendo l’ormai dichiarato nemico Roger Goddell, che intuita la situazione ambientale ha preferito disertare la prima dell’anno, commissario della Lega reo di aver cercato di squalificare l’idolo indiscusso di casa.  25 passaggi riusciti su 32 con 4 TD  per Brady a fronte di un passaggio in meta e un intercetto con 351 yards guadagnate per il suo rivale Roethsberger. I Patriots lanciano il loro segnale di battaglia al campionato, vogliono difendere il loro titolo.

  •   
  •  
  •  
  •