Olimpiadi 2024, Bach: Roma ottima candidatura

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Bach Presidente CIO (fonte rete)Non le manda a dire il Presidente del CIO (Comité International Olympique) Thomas Bach, che attraverso le colonne del Corriere della Sera, in una intervista concessa a Flavio Vanetti, traccia un quadro crudo della situazione e dei rischi che si corrono all’alba di Rio 2016 e in previsione dell’assegnazione delle Olimpiadi 2024,  lanciando, tra le righe, un importante assist alla candidatura di Roma.

SICUREZZA. “Sul terrorismo rischiamo tutti. E’ coinvolto il nostro modo di vivere e gli attacchi di Parigi lo confermano. Per Rio i brasiliani ci hanno assicurato uno sforzo enorme, basato sull`intelligence di 55 Paesi”. “Il problema terrorismo non incide sulla possibile scelta di Parigi 2024. L’evento e lontano e l’impatto coinvolge tutti non solo Parigi”.

LA FORZA DI ROMA Per Bach i punti forti della candidatura romana sono lo charme della città, l`appoggio politico, la compattezza del gruppo di lavoro che ha in Giovanni Malagò e Luca di Montezemolo i riferimenti, il coinvolgimento del Paese. Non c`è ancora il progetto dettagliato, però so che le basi sono buone anche per l`idea di riutilizzare alcuni impianti dei Giochi del 1960. Senza ovviamente sbilanciarmi, dico forza Italia”.

Leggi anche:  Pallamano, Serie A: oggi in programma tre recuperi

FIFA E DOPING  “Problemi speciali hanno bisogno di soluzioni speciali. Spero che la Fifa cooperi con le autorità svizzere e degli Usa: la questione rischia di trascinarsi per anni ed è in gioco la credibilità sua e dello sport“. “Bene delegare alla Wada, ente indipendente, tutte le attività antidoping, lo testimonia anche quanto accaduto in Russia. Bach annuncia anche una candidatura africana per i Giochi del 2028. Olimpiadi che saranno sempre più verdi. Quanto a Rio “Il Brasile vive un momento complicato, ma lo stiamo aiutando: sarà all`altezza della sfida”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: