Tiro con l’arco al via la tre giorni di Las Vegas

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

tiro con l'arco
A partire dal 29 gennaio fino al 31 gennaio a Las Vegas il via ai tre giorni dedicati al tiro con l’arco con la World Cup Indoor che verrà sfidarsi 2800 arcieri che si contenderanno la world cup. E’ uno degli appuntamenti più importanti per la stagione del tiro con l’arco e mai come quest’anno vede la partecipazione di un numero così elevato di arcieri, passati dai 2500 dello scorso anno ai 2800 di questa edizione. La World Cup Indoor sarà solo uno degli appuntamenti di Las Vegas, infatti l’Archery Festival prevede anche un gala dove verranno assegnati i premi per i migliori arcieri dell’anno 2015, in lizza il nostro Alberto Simonelli, punta di diamante del Para-Archery azzurro e in lizza per vincere il premio come miglior atleta paralimpico dell’anno. Fissato anche il montepremi che quest’anno si aggira intorno ai 326 mila dollari. Buon banco di prova anche per gli azzurri in vista delle Olimpiadi di Rio che in agosto cercheranno di portare qualche medaglia, cosa successa nelle passate edizioni basta ricordare a quelle di Marco Galiazzo vincitore dell’oro olimpico ad Atene 2004 e la medaglia d’oro a squadra nell’ultima Olimpiade di Londra nel 2012. Proprio grazie all’arciere Marco Galiazzo che questo sport ha trovato la sua prima medaglia olimpica nella storia del tiro con l’arco e ha conosciuto una certa notorietà e un aumento del numero degli iscritti a questo sport. Sperando anche nel caldo di Rio di trovare qualche medaglia dal tiro con l’arco azzurro.

Leggi anche:  Mondiali di futsal: definito il quadro degli ottavi

Nella quarta prova del World Cup Indoor, le precedenti gare si sono svolte nelle città di Marrakesh, Bangkok e Nimes troviamo alcuni azzurri di tiro con l’arco ancora in lizza per la vittoria finale. Una su tutte è l’atleta della Aeronautica Militare Guendolina Sartori, campionessa mondiale a squadre a Torino nel 2011, insieme alle arciere Natalia Valeeva e Jessica Tomasi, che è prima nella classifica provvisoria con 46 punti, con un distacco di 13 punti dalla coreana Park, anche lei tra i partecipanti della kermesse. La Sartori è l’atleta italiana più in forma al momento, dopo aver già trionfato nelle tappe del World Cup di Marrakesh e di Nimes, punta decisamente alla vittoria in terra statunitense dove ha preparato l’appuntamento allenandosi duramente prima della partenza per Las Vegas. Sempre nel campo femminile anche la nostra Pia Lionetti, atleta dell’Aeronautica Militare, ha qualche possibilità di vittoria. Per quanto riguarda la squadra maschile italiana si punta su Matteo Fissore della New Garden Archery Fossano che è al secondo posto con 29 punti, cercherà di replicare il secondo posto due stagioni passate, dopo la vittoria di una medaglia olimpica nel 2012. Matteo Fissore arriva a questo appuntamento dopo il secondo posto ottenuto nella tappa di Marrakesh. Al quarto posto troviamo Sergio Pagni, della società Arcieri della città di Pescia che con i suoi 28 ha la possibilità di ambire alla prestigiosa vittoria della tappa di Las Vegas. Numerosa è la truppa italiana in questo World Cup Indoor di Las Vegas, tra gli atleti in gara possiamo citare i nomi di Michele Nencioni (Arcieri Della Signoria), Federico Pagnoni (Arcieri Franciacorta), Anastasia Anastasio (Marina Militare) e Jacopo Polidori (Arcieri Torrevecchia).

  •   
  •  
  •  
  •