WWE SmackDown: riassunto puntata 28/01/2016

Pubblicato il autore: Salvatore Masiello Segui

WWE SmackDown
Dopo l’appuntamento con Monday Night Raw, nella giornata di giovedì 28 gennaio 2016 negli Stati Uniti è andato in onda l’appuntamento con WWE SmackDown, un altro importante evento settimanale della federazione di Stamford. Lo show si apre con l’entrata in scena del New Day, ovvero il trio che detiene i titoli di campioni di coppia: i tre iniziano a irridere e a criticare The Rock proprio per quanto successo lunedì scorso a Raw, ma vengono interrotti prima da The Miz (il quale inizia anch’egli a lamentarsi del Great One) e successivamente dagli Usos, Titus O’Neil e Dolph Ziggler. Dalle schermaglie nasce un match 4 contro 4, vinto dalla squadra di O’Neil, che alla fine riesce a schienare proprio Mike Mizanin.

L’attenzione, poi, si sposta su uno degli incontri più interessante della serata, ovvero quello tra il campione degli Stati Uniti Kalisto (designato da molti come l’erede di Rey Mysterio) e Neville, due atleti dall’agilità straordinaria. Alla fine, dopo diverse azioni spettacolari sul ring, è il messicano a trionfare e a mantenere la cintura. Dopo una breve pausa, si passa all’Highlight Reel condotto da Chris Jericho, il quale invita Dean Ambrose e Roman Reigns per parlare del main event di Fastlane (il prossimo pay-per-view della World Wrestling Enterntainment) dove i due ex membri dello Shield saranno impegnati in un match a tre con Brock Lesnar, per decidere chi affronterà Triple H a WrestleMania 32 per il WWE World Heavyweight Championship. La discussione, però, viene interrotta dalla Bray Wyatt e dai suoi compagni, dando così l’opportunità alla dirigenza dello show blu di sancire il main event della serata.

Leggi anche:  Mondiali di futsal: definito il quadro degli ottavi

WWE SmackDown, poi, vede anche il debutto di AJ Styles, il quale aveva già fatto la prima apparizione lunedì scorso a Raw. L’ex lottatore della TNA va ad affrontare e a sconfiggere Curtis Axel, un membro dei Social Outcast, mostrando anche la Styles Splash, ovvero la sua mossa migliore. Per la divisione femminile, invece, la campionessa Charlotte, accompagnata dal padre Ric Flair, sconfigge Natalya. Dopo il match, la figlia del Nature Boy si accanisce ancora sulla lottatrice canadese, applicando la figure four leglock (celebre mossa del padre), ma viene interrotta da Becky Lynch, la quale potrebbe essere proprio la prossima sfidante per il Divas Championship. Infine, dopo un divertente siparietto tra R-Truth e Goldust, in cui quest’ultimo propone di formare un tag-team, si arriva finalmente al match principale della serata, ovvero quello tra Y2J Chris Jericho, Roman Reigns e Dean Ambrose contro la Wyatt Family. L’esito rimane sempre molto incerto, ma alla fine a trionfare sono i primi tre per squalifica, a causa dell’interferenza di Braun Strowman, il quale insieme ai suoi compagni inizia a prendersela proprio con Roman Reigns. Ad aiutare l’ex campione WWE, però, arriva Big Show, che compiendo un altro turn-face, schianta al suolo Strowman e lo getta oltre la terza corda. Per il gigante della WWE si tratta anche di una sorta di rivincita, visto che alla Royal Rumble fu eliminato incredibilmente proprio dal membro della Wyatt Family, la quale vorrà prendersi certamente una rivincita già nell’appuntamento della prossima settimana.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: