Hockey su pista, Final Eight: Decise le semifinaliste di Coppa Italia, eliminati i Campioni d’Italia

Pubblicato il autore: Senio Calvetti Segui

home pic

Si è conclusa al PalaForte di Forte dei Marmi la prima fase della Final Eight di Coppa Italia di Hockey su pista, spettacolo, gol ed emozioni a non finire per il pubblico presente. Passano abbastanza agilmente Breganze e Matera, qualificazioni rocambolesche e combattute per Lodi e Bassano.

FAIZANE LANARO BREGANZE – BANCA CRAS FOLLONICA 3-1
Nel primo quarto di finale delle Final Eight di Coppa Italia, i campioni in carica del Faizanè Lanaro Breganze sono riusciti ad imporsi sul Banca Cras Follonica, per 3 a 1, al termine di un match intenso e combattuto, riuscendo così a conquistare l’accesso alle semifinali. Fin dalle primissime battute le squadre lasciano poco o niente alle schermaglie tattiche, gioco verticale e ritmi vertiginosi entusiasmano il pubblico presente; il primo affondo pericoloso è degli azzurri di Polverini che, dopo pochissimi minuti, prendono un palo con Pagnini; per i rossoneri risponde Mattia Cocco, anche lui prende il palo, ma la palla rimbalza sulla schiena di Menichetti e termina in gol e il Breganze riesce a portarsi in vantaggio al 4′ minuto. I rossoneri sono decisamente più incisivi e, sei minuti più tardi, riescono a raddoppiare con un gol dello spagnolo numero 37, Alvaro Borja Gimenez, che finalizza un suggerimento di Giulio Cocco. Quando, in chiusura della prima frazione di gioco, arriva anche la rete del 3 a 0, firmata da Teixido su rigore la gara sembra definitivamente segnata. Merito del Follonica che continua a crederci e che, al 4′ del secondo tempo, riesce ad accorciare le distanze, sfruttando la momentanea superiorità numerica per il blu rimediato da Gimenez, andando in gol con il portoghese Rodriguez, in arte “Marinho”, 3 a 1. Rinfrancati dalla rete i toscani provano a forzare i ritmi, già forsennati, della gara, ma ad andare più vicini al gol sono, ancora una volta, i vicentini che, prima sbagliano un rigore con Gaston De Oro, e poi non riescono a realizzare, con Teixido, un tiro diretto concesso per il decimo fallo del Follonica. Alla fine del match il Faizanè Lanaro Breganze conquista la semifinale con merito, al Banca Cras Follonica va l’onore delle armi per averci sempre creduto fino alla fine.

Leggi anche:  Fabio Aru, anche la Bardiani apre le porte al corridore

CGC VIAREGGIO – AMATORI WASKEN LODI 3-4
La seconda gara del programma, nonché la più attesa del tabellone, era CGC Viareggio – Amatori Wasken Lodi e non ha certamente tradito le aspettative di tutti gli appassionati. 4 a 3 per i lombardi al termine di un match vigoroso, incerto e rocambolesco. Partenza razzo dei giallorossi che, dopo poco più di un minuto, riescono a portarsi in vantaggio con Domenico Illuzzi, all’undicesimo minuto il Wasken Lodi, sfruttando al meglio il cartellino blu rimediato da Montigel poco prima, raddoppia con Alessandro Verona. Reazione veemente dei bianconeri guidati da Bartolucci che, al 19′, accorciano con l’attaccante Samuele Muglia e, due minuti più tardi, riescono a pareggiare grazie ad una splendida giocata dello spagnolo “Jepi” Selva. Il secondo tempo si apre con il blu sventolato in faccia a Palagi e con Illuzzi che non realizza su punizione, ma i giallorossi riescono comunque a sfruttare la superiorità numerica andando in gol con bomber D’Ambrosio, che sigla la rete del momentaneo 3 a 2. Il Viareggio replica con Selva, ma la conclusione dello spagnolo si stampa sulla traversa; la doccia fredda per i bianconeri arriva al 7′, quando su una respinta del portiere Barozzi, l’argentino Platero è il più svelto di tutti e sigla la rete del 4 a 2. Al 14′ Fernando Montigel accorcia le distanze, 4 a 3, e galvanizzato dalla rete realizzata, prova a trascinare i suoi compagni verso la rimonta, ma le speranze dei viareggini si infrangono nelle due traverse colpite dall’argentino nel giro di trenta secondi, che mettono a dura prova le coronarie di De Rinaldis. Il Viareggio ci prova con le unghie e con i denti fino all’ultimo secondo, ma il risultato non cambia più e gli Amatori Wasken Lodi conquistano l’accesso alle semifinale.

HOCKEY FORTE DEI MARMI – HOCKEY BASSANO 7-8
L’eliminazione dei padroni di casa dell’Hockey Forte dei Marmi, perpetrata per mano di un gagliardo Bassano, è senza dubbio, anche se è avvenuta solo dopo i calci di rigore, il risultato più eclatante di questi quarti di finale di Final Eights di Hockey su pista. Vantaggio dei giallorossi, dopo soli 24 secondi, ottenuto con una conclusione di Gimenez, deviata in maniera determinante da Gil, lo stesso Gil realizza la rete del pareggio al 13′, concretizzando una lunga fase offensiva dei padroni di casa. Fra il 14′ e il 16′, un terribile uno-due dell’esterno giallorosso Diego Nicoletti, porta il risultato sul 3 a 1 in favore della Sind; una manciata di secondi più tardi, Torner accorcia le distanze correggendo in rete un tiro dalla distanza. Cinque minuti di calma apparente e poi il match vive un’altra incredibile escalation di emozioni: Dario Jimenez sigla la rete del 4 a 2 quando il cronometro indica 21 minuti e 7 secondi, dieci secondi più tardi, Motaran realizza la rete del 4 a 3 e al 23′ Pagnini trasforma un tiro diretto, costato il blu a Nicoletti, e si va al riposo sul 4 a 4. Dopo 3 minuti del secondo tempo, Nicoletti sigla la sua personale tripletta, realizzando la rete del 5 a 4, ma il vantaggio del Bassano dura poco più di un minuto perché Cancela va in gol riportando il punteggio in equilibrio. I padroni di casa avrebbero l’occasione di portarsi in vantaggio su calcio di rigore, ma Torner si fa intercettare la conclusione da un attento e sempre reattivo Dal Monte; poco dopo è il Bassano ad usufruire di un calcio di rigore, Tataranni non sbaglia e, al nono del secondo tempo, il Bassano mette nuovamente il muso avanti, 6 a 5. La reazione del Forte dei Marmi, trascinato dal pubblico, è rabbiosa, ma Dal Monte sembra insuperabile; l’estremo difensore giallorosso capitola a poco più di un minuto dalla fine su un tiro diretto, concesso per un fallo di Gimenez, trasformato da Gil, 6 a 6 e si va agli extratime, che si concludono con il medesimo punteggio. Nei calci di rigore l’HockeyForte riesce ad andare in gol solo con Gil, mentre il Bassano segna con Garcia e Gimenez, fissando il punteggio sul definitivo 8 a 7 in favore della Sind Bassano, che conquista una rocambolesca ma meritata qualificazione alle semifinali della Final Eight.

Leggi anche:  Mercato NBA Harrell: "Lakers mi hanno voluto, Clippers no"

SINUS MATERA – HOCKEY TRISSINO 3-0
Nell’ultimo quarto di finale disputato la Sinus Matera è riuscita ad avere la meglio sul Hockey Trissino, la cui unica colpa è stata quella di non riuscire a restare in partita per tutta la durata del match, venendo meno nel finale. Il primo tempo si chiude sullo 0 a 0, con i due portieri che risultano fra i migliori in campo e con il Trissino che non sembra affatto la squadra che ha collezionato 6 sconfitte nelle ultime 7 gare di campionato. Dopo 6 minuto e mezzo del secondo tempo l’attaccante argentino, Gonzalo Romero, sblocca il risultato portando in vantaggio la Sinus Matera, i vicentini riescono a restare in partita, ma no riescono ad impensierire seriamente la difesa materana, al 19′ arriva il raddoppio dello spagnolo Juan Josè Lopez, a questo punto le forze e il morale del Hockey Trissino vengono meno e, quattro minuti più tardi, arriva anche la rete del 3 a 0, firmata ancora da Lopez. Anche il Matera accede alle Final Four di Coppa Italia di Hockey su pista.

Leggi anche:  Nibali futuro commissario tecnico? Ecco la risposta del corridore

GLI HIGHLIGHTS

IL PROGRAMMA DELLE GARE
FINAL EIGHT SERIE A1
Giovedì 25 febbraio – Quarti di finale
ore 19.30 – Faizanè Lanaro Breganze – Banca Cras Follonica 3-1
ore 21.00 – CGC Viareggio – Amatori Wasken Lodi 3-4

Venerdì 26 febbraio – Quarti di finale
ore 19.30 – Forte dei Marmi – Sind Bassano 6-6 (7-8 dopo i rigori)
ore 21.30 – Sinus Matera – Hockey Trissino 3-0

Sabato 27 febbraio – Semifinali
ore 17.00 – Faizanè Lanaro Breganze – Amatori Wasken Lodi
ore 21.00 – Sind Bassano – Sinus Matera

Domenica 28 febbraio – Finale
ore 17.00 – Vincente semifinale 1 – Vincente semifinale 2

FINAL FOUR SERIE A2
Sabato 27 febbraio – Semifinali
ore 12.00 – Maremma Promotion Castiglione – Hockey Roller Scandiano
ore 14.00 – Correggio Hockey – Hockey Sandrigo

Domenica 28 febbraio – Finale
ore 14.00 – Vincente semifinale 1 – Vincente semifinale 2

Tutte le gare sopraelencate saranno visibili in diretta streaming su FIHP TV (www.fihptv.org). La Finale per il titolo di serie A1 sarà trasmessa in diretta TV su Raisport 1.

  •   
  •  
  •  
  •