Surf, l’italiana Marta Maggetti alla conquista del Mondo

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

Immagine-43
Non c’è neppure un attimo di tregua per la velista cagliaritana Marta Maggetti, punta di diamante del windsurf azzurro. Quella che già tutti definiscono l’erede della grande Alessandra Sensini. Fino a ieri Marta è stata impegnata in Florida, per la tappa americana del circuito di Coppa del Mondo Isaf. Da due settimane l’atleta azzurra delle Fiamme gialle era a Miami per gli allenamenti, sotto la guida dell’allenatore federale Adriano Stella. Assieme alla Maggetti, anche l’altra atleta azzurra Flavia Tartaglini e altre campionesse internazionali.

La velista cagliaritana si è fermata in 15esima posizione e non potrà giocarsi la regata finale della prima tappa di Coppa del Mondo, destinata alle prime dieci classificate. Per Marta Maggetti l’esperienza in Florida è stata comunque proficua, in quanto ha potuto confrontarsi con oltre 780 veliste provenienti da 64 nazioni diverse. Una kermesse davvero eccezionale che è servita alla Maggetti per caricarsi anche in vista degli impegni futuri. Impegni futuri che sono già dietro l’angolo, per la campionessa azzurra.

Leggi anche:  Pallamano, Serie A: comandano in tre

Infatti, dopo la parentesi americana, nell’agenda della giovane atleta sarda sono segnati altre importanti sfide che la vedranno impegnata alla conquista delle gare più affascinanti del mondo. Si inizierà dai Mondiali di Serie che si svolgeranno ad Eilat, in Israele, dal 20 al 27 febbraio. Una settimana intera di gare tra le più belle del mondo. Marta è pronta e non vede l’ora di continuare a stupire il Mondo, magari proprio all’Olimpiade. La medaglia d’oro è il suo sogno più ricorrente.

A fine marzo la Maggetti sarà poi impegnata a Palma di Maiorca per l’Euro Saf e il Trofeo Principessa Sofia. Un doppio appuntamento che, ne siamo certi, metterà ancora una volta in risalto lo stile e la classe di questa atleta davvero dalle grandi doti tecniche. Poi il ritorno a Cagliari, con gli allenamenti in vista della Coppa del Mondo che si svolgerà a  Hyeres, in Francia, a partire dal 25 aprile. A maggio, giugno e luglio il programma condurrà Marta Maggetti in Brasile: a Rio de Janeiro per allenarsi con la collega Tartaglini, in vista dell’appuntamento forse più emozionante della stagione.

Leggi anche:  Pallamano femminile, Serie A: Pontinia sfiora il colpo con Salerno, Mestrino vince in extremis

La Marta Maggetti incontrata prima delle gare in Florida era apparsa molto determinata e sicura del fatto suo. Ecco le sue parole: “Mi sento abbastanza pronta abbiamo lavorato molto con il vento medio e planante, però abbiamo lavorato poco con il vento leggero”. E Marta si è fatta rispettare. Le regate, tutte svolte nell’affascinante atmosfera della baia di Biscayne, uno dei campi di regata più apprezzati e allo stesso tempo più impegnativi del panorama, ci hanno consegnato una Maggetti che può guardare con ottimismo alle prossime gare, in vista di un febbraio, come detto, davvero ricco di appuntamenti.

Il surf italiano punta tutto su di lei. Marta Maggetti, dopotutto, è una ragazza già abituata al successo: il suo primo titolo mondiale conquistato nel 2010 ad appena quindici anni e poi tanti altri riconoscimenti. Una lunga serie di medaglie e successi internazionali per un’atleta che il grande velista Andrea Mura ha definito “una eccellenza non solo della vela sarda, ma in assoluto di tutta la  vela italiana”. Un grande complimento per chi ancora oggi dà lustro al surf italiano in giro per il mondo, in un concentrato di classe, eleganza e grinta davvero da prima della classe.

  •   
  •  
  •  
  •