Baseball, Western league: domenica 13 marzo le finali

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui

baseball

“La Western league si prepara a vivere una giornata intensa di sano baseball. Domenica 13 Marzo, infatti, andrà in scena la giornata conclusiva, con la disputa delle finali, a completamento di un percorso lungo 4 mesi, che raccolto successo di pubblico e visto i ragazzi scendere in campo con un entusiasmo fuori dal comune”. E’ quanto si legges sul sito della Federazione italiana Baseball softball. Si chiude il campionato indoor dedicato, appunto, alla categoria ragazzi.

“Un vero e proprio campionato invernale per le squadre del nord-ovest, giunto alla nona edizione e che, di anno in anno vede sempre l’aumentare delle squadre. Si tratta di una sorta porta d’ingresso privilegiata al mondo del baseball, per chi vuole praticarlo anche outdoor”, fanno sapere dallo stesso sito. “Non a caso, anche grazie a questo progetto, la stagione giovanile che sta per iniziare, in Piemonte, nel campionato Ragazzi, vedrà al via 18 squadre. Certo non è solo il Piemonte ma anche la Lombardia ben rappresentata con 3 società ,la Liguria e la Valle d’Aosta sono rappresentate in questo torneo”. Le squadre che aspirano al titolo saranno divise in due gironi, nel girone A Settimo, Novara, Castellamonte, Fossano e Grizzlies Torino; nel girone B New Rebels Panthers, Milano 46, Cabs Seveso, Cairese e Avigliana Bees. Queste 10 squadre si contenderanno il trofeo. Nel girone C, invece, due gruppi denominati C1 e C2, Angel’s Vercelli, Rho, Portamortara e Vercelli, C1, e Aosta Bugs, La Loggia, Scatch Boves e una squadra All Star, C2. Il programma è scaricabile dal sito della stessa federazione, all’indirizzo https://www.fibs.it. A Casalbeltrame gioca il girone A, al “Pala Bertinetti” di Vercelli il girone B e all’Istituto Sacro Cuore di Vercelli il girone C.

Leggi anche:  Fabio Aru, anche la Bardiani apre le porte al corridore

Il gioco del baseball ha un’origine indefinita sul pi. Addirittura dall’epoca degli antichi egizi esistono testimonianze di giochi effettuati con l’uso di mazze e palle. Nei primi anni del 1700 appaiono in Inghilterra tracce dell’esistenza di un gioco chiamato ‘Baseball’. La prima partita disputata nel Continente americano si sarebbe svolta in Canada, a Beachville (Ontario) nel 1838. Le regole del gioco vennero pubblicate nel 1845, a Manhattan, dal padre riconosciuto del baseball moderno: Alexander Cartwright. Nel 1869 nascono i Cincinnati Red Stockings, la prima squadra professionistica di baseball.

Intanto, a Chieti, gli insegnanti sono andati a scuola di baseball e softball. Al corso di aggiornamento gratuito tenuto dal formatore “Fibs” Fabio Borselli, hanno partecipato 28 insegnanti. I professori si sono cimentati con mazze, guantoni. “Il docente ha deciso di fornire una progressione didattica che possa portare i professori-allievi alla scoperta del batti e corri attraverso una serie di giochi propedeutici mirati al problem solving e alla scoperta delle grandi potenzialità motorie e cognitive di 2 discipline complete e divertenti come baseball e softball”, si legge sul sito della Fibs. L’iniziativa è stata sostenuta dal referente del Miur per l’Educazione fisica nella provincia di Chieti, Angelo Ciammaichella,, in collaborazione con la Commissione sport scolastico e giovanile della Fibs.

Leggi anche:  Nibali futuro commissario tecnico? Ecco la risposta del corridore

Va ricordato, inoltre, che dal 13 al 19 saranno 9 gli italiani (di cui 7 lanciatori) a far parte della “All Star” europea che affronterà Portorico, Canada e Australia in Florida su iniziativa della Mlb Baseball operations. Dal 18 al 23 si giocherà invece a Barcellona il tradizionale torneo delle Accademie europee e gli azzurrini se la vedranno con Olanda, Spagna e Repubblica Ceca.

  •   
  •  
  •  
  •