Diventano 157 gli italiani qualificati ai Giochi olimpici 2016

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Sono ora 157 gli italiani certi di partecipare ai giochi olimpici di Rio 2016. Si tratta di 87 uomini e di 70 donne.

In campo femminile si è aggiunta quest’oggi la schermitrice Rossella Fiamingo, che ha ottenuto la certezza del pass olimpico nella spada femminile. La qualificazione olimpica è arrivata con l’accesso agli ottavi di finale nel Grand Prix FIE in corso a Budapest. L’azzurra, campionessa mondiale in carica (Kazan 2014 e Mosca 2015) ha superato la concorrenza di Mara Navarria, ottenendo l’unico posto disponibile per l’Italia, in virtù della mancata qualificazione della squadra femminile al torneo olimpico.

Da qui all’inizio dei giochi olimpici esiste la concreta possibilità che si possano aggiungere altri azzurri, anche attraverso competizioni a squadre. Molto interessante notare che il numero delle atlete è adesso piuttosto vicino a quello degli atleti uomini. Attualmente i 157 qualificati rappresentano l’Italia in 20 discipline differenti con 54 pass individuali.

Rio-2016-600x300

Ecco in dettaglio gli azzurri qualificati a Rio 2016:

Nuoto (2 pass individuali: Gregorio Paltrinieri 1500 sl; Federica Pellegrini 200 sl – 20 carte olimpiche – 4×100 sl m e f – 4×100 mista m e f – 4×200 sl f);

Canottaggio (14 carte olimpiche – due senza, due di coppia PL, quattro senza, quattro senza PL, doppio);

Pallavolo (carta olimpica per la squadra maschile, 12 unità);

Vela (11 carte olimpiche di cui 6 già attribuite a titolo individuale: nel 49er FX; nel RS:X femminile; nel Nacra 17 misto) in 8 classi: Laser Radial d, Laser Standard m Francesco Marrai, RS:X 1 m / RS:X d Flavia Tartaglini, 49er FX Giulia Conti e Francesca Clapcich, Nacra 17 Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, 49er 2 u, Finn 1 u;

Tiro a Volo (9 carte olimpiche già attribuite a titolo individuale: Trap 3 (2 uomini e una donna, Massimo Fabbrizi, Giovanni Pellielo, Jessica Rossi), Double Trap (2 uomini, Antoninò Barilla e Marco Innocenti), Skeet 4 (2 uomini e 2 donne, Valerio Luchini e Gabriele Rossetti, Diana Bacosi e Chiara Cainero);

Tiro a Segno (5 carte olimpiche – Carabina 10 metri d, Carabina 3 p. m, 2 Pistola libera m, Carabina 50 metri m);

Ginnastica artistica (5 carte olimpiche d);

Ginnastica ritmica (5 carte olimpiche d);

Tiro con l’Arco (4 carte olimpiche – 3 m e 1 d);

Nuoto di Fondo (3 pass individuali: Simone Ruffini, Federico Vanelli, Rachele Bruni nella 10 km);

Pugilato (2 pass individuali: Valentino Manfredonia 81 kg e Clemente Russo 91kg);

Scherma (2 pass individuali nel fioretto femminile: Elisa Di Francisca e Arianna Errigo; 1 pass individuale nella sciabola maschile: Aldo Montano; 1 pass individuale nella spada femminile: Rossella Fiamingo – 9 carte olimpiche -squadre di fioretto e di spada maschile, squadra di sciabola femminile);

Tuffi (7 pass individuali – Trampolino 3 metri d – Tania Cagnotto e Maria Marconi – e Trampolino 3 m u – Andrea Chiarabini e Michele Benedetti – e piattaforma d – Noemi Batki, Trampolino 3 metri sincro u – Giovanni Tocci – e d – Francesca Dallapè);

Pentathlon Moderno (2 pass individuali: Riccardo De Luca, Alice Sotero);

Lotta (una carta olimpica, stile libero categoria 65 kg);

Canoa (due carte olimpiche, K1 slalom maschile e femminile);

Ciclismo (9 carte olimpiche – 5 prova su strada m di cui 2 valide anche per la crono m, 4 inseguimento a squadre f, 1 pass individuale nell’omnium maschile: Elia Viviani);

Atletica (16 pass individuali Eleonora Giorgi, Libania Grenot, Gloria Hooper, Anna Incerti, Antonella Palmisano,Yadisleidy Pedroso, Elisa Rigaudo, Valeria Straneo, Alessia Trost, Marco De Luca, Fabrizio Donato, Marco Fassinotti, Daniele Meucci, Ruggero Pertile, Gianmarco Tamberi, Silvano Chesani);

Nuoto sincronizzato (9 carte complessive per la squadra femminile, di cui 2 pass individuali per il duo femminile composto da Linda Cerruti e Costanza Ferro);

Sport Equestri (3 carte olimpiche per binomi nel completo, una carta olimpica per un binomio nel salto, una carta olimpica per un binomio nel dressage).

  •   
  •  
  •  
  •