WWE Raw 7 marzo: la rivincita di Dean Ambrose

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

wwe raw

Eccoci come ogni martedì mattina a raccontarvi quanto andato in onda nella puntata di WWE Raw andata in onda nella notte appena passata. Lo show si apre con l’ingresso di Shane McMahon, che viene accolto dal WWE universe con una vera e propria ovazione. L’avversario di Undertaker a Wrestlemania fa la sua classica entrata con tanto di balletto prima di dirigersi verso il ring con il microfono in mano. Poco dopo risuona nell’arena la musica di The Undertaker ma a comparire è Vince McMahon, il quale entra in scena tenendo in mano una foto di molti anni fa con il chairman che tiene in braccio un piccolissimo Shane. Al termine del discorso il boss della WWE getta a terra la foto, la calpesta e chiama la security dandole l’ordine di scortare fuori dall’arena suo figlio. Le guardie entrano nel ring ma Shane O’Mac le mette tutte al tappeto prima di andarsene sulle proprie gambe.

Leggi anche:  Mercato NBA Harrell: "Lakers mi hanno voluto, Clippers no"

Il primo match della puntata di WWE Raw di oggi è quello che vede opposti Neville e Kevin Owens. A vincere è il campione intercontinentale in carica grazie a un roll-up ottenuto aggrappandosi al costume dell’avversario. “The man that gravity forgot” prova a far valere le sue ragioni con l’arbitro ma come risultato ottiene solamente un ulteriore attacco da dietro per mano di KO. Ad intervenire è Sami Zayn, che mette in fuga il campione intercontinentale con l’aiuto dello stesso Neville. Successivamente c’è il confronto tra Brie Bella e Summer Rae, che termina con la vittoria di quest’ultima. Brie viene distratta dall’entrata in scena della splendida Lana e subisce il roll-up dell’avversaria. Alla fine la sorella di Nikki viene messa K.O. dalla moglie di Rusev.

La puntata di WWE Raw continua con l’ingresso di Dean Ambrose. Il Lunatic Fringe entra pronto per combattere ma Triple H entra in abiti civili. “Non combatto quando vuoi tu o quando vuole il WWE Universe. Combatto quando lo decido io” e ancora “Tu andrai faccia a faccia con la realtà e la realtà è che l’Authority vince sempre“: dichiara il Celebral Assassin. Dopo questo segmento vediamo Dolph Ziggler impegnato in un elimination match contro la League of Nations. Il lottatore biondo riesce ad eliminare Wade Barrett ma non può fare nulla contro l’accoppiata Superkick di Rusev e Brogue Kick di Sheamus.

Leggi anche:  Nibali futuro commissario tecnico? Ecco la risposta del corridore

Il successivo match di WWE Raw è un incontro a coppie della divisione femminile. Sasha Banks e Becky Linch affrontano Naomi e Tamina con la vittoria che va alle prime due. Le due atlete non fanno in tempo a gioire che vengono attaccate da dietro dalla campionessa in carica Charlotte. WWE Raw continua con il confronto valido per i titoli di coppia tra il New Day e il team formato da Chris Jericho ed Aj Styles. A vincere sono i primi grazie al pin di Big E su Jericho. Come prevedibile si verifica il turn heel di Y2J, il quale attacca l’ex stella della TNA che era andato dal Lionheart per consolarlo della sconfitta.

Dopo le vittorie di Kalisto (contro Tyler Breeze) e di Ryback (contro i Social Outcasts) è il turno del main event della puntata di WWE Raw. Dean Ambrose affronta Bray Wyatt ma il match termina in no contest quando durante l’incontro le luci si spengono e al loro ritorno tutta la Wyatt Family assale l’ex membro dello Shield. Triple H entra in scena e Bray e compagni lasciano il ring. Ma Dean Ambrose riesce ad evitare l’attacco del campione WWE, mettendolo al tappeto con la Dirty Deeds che chiude la puntata.

Leggi anche:  Fabio Aru, anche la Bardiani apre le porte al corridore

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: