Da Ginnastica e Sollevamento pesi nuove speranze per Rio 2016

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Se nel Pugilato tre azzurri lottano per il pass olimpico per Rio 2016, un maggior numero di azzurri ed azzurre sono impegnati in questi giorni per i tornei preolimpici di ginnastica e sollevamento pesi.

Rio-2016-600x300
Iniziamo dal Sollevamento pesi

Domani iniziano a Forde in Norvegia, i Campionati Europei di Pesistica, che rivestono l’ultima possibilità per la qualificazione di squadra ai Giochi di Rio 2016. Gli azzurri cercheranno di conquistare una delle 13 carte olimpiche a disposizione. Gli Europei di Forde saranno trasmessi in TV su Eurosport.

Sono sette i pass olimpici in palio per le formazioni maschili e sei per le squadre femminili. Tra gli uomini le principali avversarie dell’Italia saranno le squadre di: Turchia, Ungheria, Lituania, Albania, Estonia, Lettonia, Grecia, Israele e Repubblica Ceca. Tra le donne le insidie all’Italia saranno portate da: Francia, Polonia, Azerbaijan, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Austria, Moldavia, Norvegia e Lettonia.

Oltre al pass olimpico si compete, naturalmente, anche per le medaglie continentali con Genny Pagliaro e Giorgia Bordignon, in gara rispettivamente nella 48 e nella 63 kg, Mirco Scarantino e Nino Pizzolato tra gli uomini in gara nella 56 e nella 85 kg. Genny Pagliaro e Mirco Scarantino saranno primi a salire in pedana già domani: alle 15.00 Genny, che vanta già due titoli europei (2013 e 2014), oltre al bronzo nel 2015, mentre alle 18.00 sarà in gara Scarantino, che dopo l’argento di due anni fa e il bronzo della passata stagione a Tbilisi tenterà di salire ancora più in alto. In gara con loro anche Fabio Arcara ed Eva Giganti.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

Questi gli azzurri agli Europei di sollevamento pesi:

Squadra femminile:
Genny Pagliaro (CS Esercito) – 48 kg
Eva Giganti (Atletico Ercole CL) – 48 kg
Giorgia Russo (Jaguar Club Palermo) – 53 kg
Jennifer Lombardo (Fiamme Azzurre) – 58 kg
Giorgia Bordignon (Fiamme Azzurre) – 63 kg
Grazia Alemanno (Esercito) – 69 kg
Carlotta Brunelli (Fiamme Oro) – 75 kg

Squadra maschile:
Mirco Scarantino (Fiamme Oro) – 56 kg
Fabio Arcara (In Mare Palermo) – 56 kg
Michael Di Giusto (Esercito) – 62 kg
Mirko Zanni (Esercito) – 69 kg
Samuele Faciano (Maxima Sport Camaiore) – 69 kg
Pierluigi Mannella (Calendino Cosenza) – 77 kg
Antonino Pizzolato (Fiamme Oro) – 85 kg
Pietro Noto (Fiamme Oro) – +105 kg

Concludiamo con la Ginnastica

Leggi anche:  Olimpiadi: nel villaggio niente preservativi, ma sì agli alcolici in camera

Il torneo di qualificazione è in programma alla Rio Olympic Arena di Barra dal 16 al 22 Aprile. La formazione maschile è rappresentata dal brianzolo Matteo Morandi (Aeronautica Militare) e il campione assoluto in carica, il bustese Ludovico Edalli (Aeronautica Militare). Morandi è bronzo olimpico nel 2012 e vanta già tre partecipazioni olimpiche (Atene 2004, Pechino 2008 e Londra 2012). I due azzurri, inseriti nel decimo gruppo misto con un norvegese, un cipriota, un neozelandese e un vietnamita, si giocheranno le rispettive chance partendo dalle parallele simmetriche della terza suddivisione da sabato 16 aprile. Insieme ai due militari del Gruppo Sportivo di Vigna di Valle saliranno in pedana anche i ginnasti dei gruppi misti 3 e 8, l’Ucraina, il Belgio e l’Olanda. Nelle suddivisioni 1 e 2 si alterneranno Germania, Canada, Spagna, Francia, Romania e i restanti individualisti. Non restando più alcuna possibilità di poter qualificare la squadra nazionale, tutte le speranze sono rivolte su Edalli e Morandi.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

La squadra femminile partecipa alla preolimpica con Giorgia Campana (Esercito) e Lara Mori (Giglio Montevarchi).  Il piazzamento delle due azzurre sarà irrilevante ai fini della qualificazione, visto che la squadra italiana ha già ottenuto il pass per i Giochi grazie all’ottima prestazione ai Mondiali di Glasgow dello scorso anno. Giorgia Campana ha fatto parte della squadra che arrivò al settimo posto ai Giochi di Londra 2012, la seconda sarà invece all’esordio in una competizione olimpica.

Per quanto riguarda la ginnastica Ritmica, dopo la qualificazione ottenuta dalla squadra grazie al 4° posto ai Mondiali di Stoccarda, l’obiettivo è la qualificazione nella prova individuale. Marina Piazza ha deciso di puntare sulle individualiste Veronica Bertolini ed Alessia Russ. La gara di qualificazione è in programma giovedì 21: ai Giochi andranno le prime sei all-arounder, una per nazione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: