Equitazione a Piazza di Siena: fervono i preparativi per l’84^edizione

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

piazza

Si è svolto nella sede Fise di Viale Tiziano a Roma, l’incontro di presentazione sulle attività che riguardano l’edizione 2016 dello CSIO di Piazza di Siena Master fratelli d’Inzeo.  Per l’ 84^ edizione, che si terrà nell’incantevole scenario di Villa Borghese dal 25 al 29 maggio prossimi, sono in cantiere numerosi interventi, che si snoderanno attraverso due fronti: quello dell’area tecnica vera e propria ed il piano di comunicazione integrata, logistica e servizi. Un doppio canale che si è cercato di implementare per garantire un grado di organizzazione sempre più efficiente. Nel rispetto della tradizione del concorso ma anche all’insegna di piccole ma significative forme di innovazione.

Tra i partecipanti alla riunione di mercoledì scorso, Vittorio Orlandi e Claudio Toti, rispettivamente Presidente e Vicepresidente del Comitato Organizzatore. Con loro anche Eleonora Ottaviani, Show Director, Emanuela Mafrolla e Filippo Bonifati, componenti del Comitato direttivo. Alla riunione ha preso parte anche Caterina Vagnozzi, Press Office Manager. Numerosi i giornalisti presenti.

Leggi anche:  Hockey su pista, Supercoppa: Lodi fa sua l’andata al PalaForte 5-4, decide Mendez

La riunione è stata anche l’occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento lavori in previsione della corretta organizzazione dell’evento capitolino più atteso dell’anno tra gli appassionati di sport equestri.  Inoltre si è deciso di apportare alcune significative modifiche per quanto riguarda il campo gara, la distribuzione delle aree tecniche e di quella riservata alla stampa, nonché al welcome desk. In fase di ultimazione, dopo l’uscita sui social, anche il sito ufficiale, previsto on line entro la prossima settimana, ed un progetto di comunicazione da portare avanti con la collaborazione delle istituzioni capitoline.

Il Concorso ippico internazionale “Piazza di Siena” è una competizione equestre che si tiene annualmente dal 1922 a Roma in piazza di Siena, area che si trova all’interno di villa Borghese. Dal 1926 è un concorso internazionale, mentre dal 2014 la competizione è stata intitolata “Master fratelli D’Inzeo” in onore dei due cavalieri italiani Piero D’Inzeo e Raimondo D’Inzeo, scomparsi poco prima lo svolgimento dell’ottantaduesima edizione del concorso.

Leggi anche:  Hockey su pista, Supercoppa: Lodi fa sua l’andata al PalaForte 5-4, decide Mendez

Il Concorso fa parte del circuito della FEI Furusiyya Nations Cup, che raduna gli otto CSIO più prestigiosi al mondo e vede in lizza i migliori cavalieri internazionali. Durante la manifestazione si svolge la Coppa delle Nazioni, il Gran Premio di Potenza, il Gran Premio Roma e la chiusura spettacolare del Carosello dei carabinieri. Dal 2014 è stato istituito anche il Premio Master fratelli D’Inzeo, attribuito al cavaliere in grado di ottenere il miglior risultato complessivo tra le due prove individuali più importanti.

Il cavaliere con più titoli è Piero D’Inzeo (7 titoli). Il cavallo più vincente è Flambeau C (3 titoli). Il binomio più vincente è Frédéric Cottier su Flambeau C (3 titoli).

Nell’edizione del 2009, nel Gran Premio di Potenza, nel terzo barrage il cavaliere britannico Michael Whitaker in sella al cavallo Cyber Space II è riuscito nell’impresa di superare l’ostacolo del muro posto a un’altezza di 225 cm.

Leggi anche:  Hockey su pista, Supercoppa: Lodi fa sua l’andata al PalaForte 5-4, decide Mendez

Ora, l’edizione del 2016 è alle porte. La macchina organizzativa è quasi al termine dei propri lavori. Tra qualche giorno si inizierà a monitorare l’area e ad operare le prime costruzioni che faranno da scenario al concorso ippico, ormai divenuto un appuntamento storico per tutti gli appassionati (romani e non) dell’equitazione mondiale.

  •   
  •  
  •  
  •