Hockey su ghiaccio: Mountain Cup Challenge 2016

Pubblicato il autore: Gianluca Pirovano Segui

Si è conclusa ieri, domenica 24 Aprile, la tre giorni di hockey su ghiaccio che ha visto di scena al PalaTazzoli la seconda edizione della “Mountain Cup Challenge-Trofeo Banca di Cherasco”, torneo internazionale riservato agli Under 15.
Otto le squadre partecipanti: due italiane, Valpellice e Torino Bulls, due francesi, Avignone e Bordeaux, tre svizzere, Chiasso, Team Leman e Burgdorf, e un’inglese, Bracknell.
Al termine delle gare è stata la Valpe ad avere la meglio sulle sette rivali dopo che, nelle prima edizione, era uscita sconfitta dall’atto finale contro la Selezione Inglese (3-1).
Questa volta la vittoria è arrivata al termine di un incontro molto combattuto contro i padroni di casa, i Torino Bulls,4-3 all’overtime.

(La panca Valpe durante un incontro)

(La panca Valpe durante un incontro)

Ecco tutti i risultati e la classifica finale:

Girone 1:

HC Torino Bulls-EHC Burgdorf 6-2
HC Bracknell Bees-HC Boxeurs de Bordeaux 0-6
HC Torino Bulls-HC Bracknell Bees 8-0
EHC Burgdorf-HC Boxeurs de Bordeaux 2-1 s.o.
EHC Burgdorf-HC Bracknell Bees 7-1
HC Torino Bulls-HC Boxeurs de Bordeaux 3-5

Leggi anche:  Hockey su prato: i Paesi Bassi trionfano agli Europei

Classifica: Hc Boxeurs de Bordeaux 7, HC Torino Bulls 6, EHC Burgdorf 5, HC Bracknell Bees 0

(Torino-Bordeaux)

(Torino-Bordeaux)

Girone 2:

HC Team Leman-HC Castors d’Avignon 1-12
HC Valpellice Bulldogs-HC Chiasso 5-1
HC Valpellice Bulldogs-HC Team Leman 12-0
HC Castors d’Avignon-HC Chiasso 7-1
HC Valpellice Bulldogs-HC Castors d’Avignon 2-4
HC Chiasso-HC Team Leman 4-1

Classifica: HC Castors d’Avignon 9, HC Valpellice Bulldogs 6, HC Chiasso 3, HC Team Leman 0

(Avignone-Valpe)

(Avignone-Valpe)

Semifinali parte alta:

HC Torino Bulls-HC Castors d’Avignon 4-1
HC Valpellice Bulldogs-HC Boxeurs de Bordeaux 6-1

Semifinali parte bassa:

HC Bracknell Bees-HC Chiasso 3-2 ot
EHC Burgdorf-HC Team Leman 6-1

Le Finali:

7/8 posto: HC Chiasso- HC Team Leman 5-3
5/6 posto: HC Bracknell Bees-EHC Burgdorf 2-5
3/4 posto: HC Castors d’Avignon- HC Boxeurs de Bordeaux 9-0
1/2 posto: HC Valpellice Bulldogs-HC Torino Bulls 4-3

(La panca dei Bulls)

(La panca dei Bulls)

Risultati che nel complesso hanno dimostrato come le squadre nostrane reggano il confronto con realtà internazionali molto più quotate a livello di campionati nazionali.
La vera sorpresa di questa edizione sono stati proprio i Torino Bulls padroni di casa.
Una realtà giovane ed in costante ascesa che nei primi 5 anni di storia ha saputo costruire un settore giovanile numeroso (circa 300 atleti in totale) e una crescita hockeistica di tutto rispetto.
Da questo punto di vista è chiaramente molto soddisfatto il presidente Marco Moretti che, proprio in occasione della “Mountain Cup Challenge” ha parlato di come “fino a due anni fa, sopratutto con i piccoli, non vedevamo il disco. Ora ce la giochiamo con tutti e questa è la dimostrazione di quanto il lavoro paghi”.
Il progetto su cui puntano i Bulls è un progetto decennale: “siamo contenti, il nostro progetto sta funzionando. Ci siamo posti come obbiettivo quello di costruire, partendo da zero, una realtà di hockey ad alti livelli per Torino. È vero che la situazione non è facile per la Federazione ed in generale a livello economico, ma puntare sui nostri ragazzi e crescere gradualmente crediamo sia una scelta che pagherà”.
A confermare sul ghiaccio le parole del presidente torinese sono i risultati stagionali. Sei squadre giovanili, dalla Under 8 alla Under 16, tre squadre senior, Seria A femminile, Serie C maschile e Amatori.
La vittoria per gli Under 11 del torneo internazionale “Little Rescals” e il secondo posto appena raccontato degli Under 15 alla “Mountain Cup Challenge” dopo il settimo posto della scorsa stagione.
Piccoli dettagli che aprono una speranza nel buio dell’hockey di casa nostra.

(I Boxeurs de Bordeaux)

(I Boxeurs de Bordeaux)

  •   
  •  
  •  
  •