Vela, parte la Roma Per Due. Al via anche Calì, Pedote e Mura.

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

pietro-dali-foto

Mancano ormai solo 9 giorni e gli appassionati della vela cominciano a mobilitarsi. Il 10 aprile partirà la Roma Per Due, la manifestazione velica più attesa del centro-sud Italia. Sarà una regata all’insegna delle novità, con altre due competizioni che si uniranno alla regata storica vera e propria:  vi sarà quindi una Roma Per Tutti e  una Roma Per Uno. Da molti anni la Roma Per Due è una competizione da velisti importanti e affermati.

Al nastro di partenza di Riva di Traiano nel corso degli anni, sono partiti campioni del calibro di Giovanni Soldini, Isabelle Autissier, Bruno Peyron, Alain Gabbay, Skip NovaK, Karine Fauconnier, Vittorio Malingri e Pasquale De Gregorio che hanno voluto mettersi alla prova  in questa dura e avvincente corsa che attraversa il centro e il sud Italia.

Quest’anno l’interesse per la Roma Per Due e le sue derivate si rinnova tra mille sorprese. L’elenco dei partecipanti è davvero di prim’ordine. Gli appassionati avranno modo di ammirare il grande Pietro D’Alì (nella foto), che regaterà come cooskipper di Stefano Chiarotti (Campione Italiano Offshore 2015). Ma i campioni non finiscono qui. Ci saranno anche Giancarlo Pedote, fresco vincitore della Transat Jacque Vabre con il Multi 50 FenetreA-Prysmian e Andrea Mura, vincitore di classe della Route du Rhum del 2010. Nella Roma Per Uno, invece,  vedremo all’opera Mario Girelli che sta lavorando duro in vista della partecipazione alla Route du Rhum 2018. Davvero non hanno badato a spese, gli organizzatori, e il successo di pubblico sembra assicurato.

La Roma Per  Due, che vedrà come detto le barche partire da Riva di Traiano, farà tappa su Ventotene e scenderà poi giù, sino a Lipari per poi tornare a Riva di Traiano in un percorso lungo 530 miglia. Sarà una regata dura che metterà alla prova tutti i partecipanti, dai più esperti ai più giovani.  Ma soprattutto sarà un’occasione di sport anche per le decine di partecipanti che non vivono di vela, almeno dal punto di vista del professionismo.

Per dare la possibilità di partecipare anche a chi non sarà in grado di raggiungere le 530 miglia di mare o chi non ha il tempo per farlo, il Circolo Velico di Traiano ha creato la Roma Per Due in versione amatoriale. Si tratta della stessa regata, ma con una tappa in meno, quella di Lipari, riducendo il percorso a 220 miglia (Riva di Traiano – Ventotene – Riva di Traiano). Davvero una bella idea, che ha riscosso un grande successo di adesioni.

Sarà una bella edizione con tanti bravi velisti – annuncia Alessandro Farassino, Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano – ci stiamo preparando al meglio e posso dire che siamo quasi pronti . Alcune barche sono arrivate, altre sono attese a breve e da questo fine settimana inizierà la ‘danza della Roma’. Dal 10 al 17 aprile, poi, abbiamo preparato molte iniziative, sportive e ludiche, e sarà, come sempre, una settimana dalle mille suggestioni. Ma per chi volesse vivere il clima della gara, consiglio di fare una passeggiata al porto qualche giorno prima della regata, quando gli equipaggi staranno ultimando i preparativi. Il “caos calmo” degli atleti è uno spettacolo da pelle d’oca.”

  •   
  •  
  •  
  •