Conferenza stampa Piazza di Siena, al via la 84^ edizione

Pubblicato il autore: Giovanna Samanda Ricchiuti Segui

Conferenza stampa Piazza di Siena
Nella mattinata del 18 maggio 2016 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’84esima edizione del concorso ippico internazionale Piazza di Siena che si terrà a Villa Borghese dal 26 al 29 maggio 2016.
Il presidente della Federazione Italiana Sport Equestri, Vittorio Orlandi ha aperto così il suo discorso di presentazione: “Vogliamo riportare certi valori un po’ dimenticati. Ci sono molti cambiamenti, a partire dalla coreografia che tutti i paesi ci invidiano e dall’ingresso collocato in un’altra posizione che sarà in Piazza dei Cavalli Marini. Tra le altre cose ci sono i caroselli, avremo i Lancieri di Montebello che ci porterà una novità, farci ascoltare il tuono dei cannoni. Vi aspettiamo tutti ad applaudire i nostri cavalieri che dovranno scontrarsi con le migliori squadre che ci sono al mondo.”
Piazza di Siena sarà un trampolino di lancio per la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024; vanta, inoltre, della presenza di otto dei migliori cavalieri della Top Ten della Longiness FEI Ranking.
Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha sottolineato l’impegno sportivo della capitale: “Nel giro di pochi giorni a Roma si sono svolte competizioni che le più grandi capitali del mondo non riescono a fare in un intero anno. Sono tutte state manifestazioni di successo (internazionali , mondiali di marcia, golden gala, finale di coppa italia, race for the cure, maratona). Piazza di Siena si incastra perfettamente in quest’offerta strepitosa della nostra città. È una storia nella storia, una tradizione nella tradizione e noi siamo molto orgogliosi di avere Piazza di Siena come una di noi; è un concorso ippico meraviglioso ed eccezionale. Non dobbiamo temere competizioni con le altre capitali”.
Anche la Regione Lazio sta facendo del suo meglio per dare un input in più allo sport, come ha detto Roberto Tavani, consigliere per lo sport del Presidente Nicola Zingaretti: “Produrremo uno sforzo maggiore per cercare di chiudere i vari dossier aperti sul tavolo. Piazza di Siena evoca tanti ricordi passati. È importante perché manifestazioni come queste ci aiutano a riappropriarci degli spazi pubblici della nostra città. Noi cercheremo di essere una regione utile al mondo dello sport, nei nostri limiti saremo presenti”.

Piazza di Siena per il sociale e per la cultura

Come ha detto Francesco Paolo Tronca durante la presentazione: “Piazza di Siena ormai è diventata Roma, dopo 84 edizioni è il simbolo più importante dello sporto all’interno della Capitale e si svolge in una delle ville più importanti. Mafia capitale stiamo cercando di trasformarla in tutti i modi in cultura capitale”. Sport e cultura è, quindi, un binomio perfetto: durante la manifestazione, ci sarà un circuito artistico culturale offerto al pubblico del concorso capitolino. Il Museo Canonica ed il Museo Bilotti hanno aderito all’iniziativa di aprire a visite guidate legate al Concorso Ippico. Saranno inoltre aperti i Depositi delle sculture di Villa Borghese all’interno del Museo Canonica. Ci saranno visite guidate anche nella Galleria Nazionale di Arte Moderna.
Il concorso ippico sarà impegnato anche nel sociale con il motto Il Cuore oltre l’Ostacolo: l’obiettivo sarà quello di avvicinare attraverso lo sport alla solidarietà e al rispetto dell’altro. Per questo scopo, saranno coinvolti i bambini della scuola primaria e secondaria di tutti gli istituti scolastici d’Italia al fine di avvicinarli al mondo equestre e al rispetto della natura.
Importante è anche la campagna Diamo il meglio di Noi, che tratta la donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule.

I protagonisti

In sala erano presenti anche due dei protagonisti che faranno parte della squadra azzurra: i cavalieri Emanuele Gaudiano, primo in graduatoria, e Emilio Bicocchi.
Emanuele Gaudiano ha rassicurato sulla sua spalla e sull’evento ha detto: “Girare il mondo nei concorsi è bellissimo, ma ritornare in Italia, qui a Roma, è sempre diverso. Tutti noi cavalieri italiani andiamo a Roma per vincere e fare bella figura.”
Emilio Bicocchi ha parlato delle sue aspettative: “La squadra quest’anno sulla carta è una bella squadra, siamo tutti in un buon momento. Ce la metteremo tutta”.

  •   
  •  
  •  
  •