Gemona si prepara a 15 giorni di volo libero: al via il British Open 2016 e la Coppa del Mondo parapendio

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

unspecified

Tutti con il naso all’insù in Friuli, sta per partire il British Open 2016 e della Coppa del mondo parapendio

A partire al 28 maggio fino al 3 giugno, sui cieli di Gemona (UD), 140 dei migliori piloti provenienti da ogni parte del mondo prenderanno il volo per la solcheranno i cieli friulani per il British Open 2016:  i campionati della British Hang Gliding and Paragliding Association (BHPA), cioè la federazione di volo libero del Regno Unito, riconosciuti dalla FAI, Federazione Aeronautica Internazionale. L’evento, alla sua seconda edizione nei cieli friulani, è organizzato da Volo Libero Friuli, Ali Liberi in collaborazione  con la XTC di Brett Janaway e la British Hang Gliding and Paragliding Association (Bhpa) di Leicester nel Regno Unito.

La manifestazione sportiva rientra in un progetto turistico molto vasto, chiamato “Sportland”,  che culminerà con la coppa del mondo parapendio, in programma dal 5 all’11 giugno; vi prenderanno parte ben 130 piloti che sorvoleranno i territori dell’alto Friuli, tra Cividale e Maniago mentre a nord lambirà i confini con l’Austria e la Slovenia, con decollo dalle alture del monte Cuarnan sopra Gemona. I percorsi giornalieri saranno predisposti dal Volo Libero Friuli in collaborazione con l’Aero Club Blue Phoenix di Vicenza.
Così ha commentato Luigi Seravalli, presidente di Volo Libero Friuli : “La Coppa del mondo, a cui parteciperanno i migliori piloti al mondo  – ha spiegato Luigi Seravalli, presidente di Volo Libero Friuli – è una delle cinque tappe per la qualificazione ai mondiali in programma a Feltre il prossimo anno e allo stesso tempo preannuncia un altro importante evento internazionale che il Friuli ospiterà nel 2018, ovvero i Mondiali di deltaplano”.
Durante la presentazione dell’evento è stato annunciato anche un’accordo che prevede, per i mondiali assoluti di parapendio che si terranno a Feltre(BL) nel 2017, la presenza di una tappa che passerà per Gemona del Friuli in occasione della della copetizione.  Matteo Di Brina, presidente del comitato organizzatore, ha dichiarato: ” E’ un progetto  condiviso e sostenuto da diversi Comuni e consorzi della zona del bellunese. La candidatura è stata avviata nel 2012, e la Fai ha scelto il Monte Avena per realizzare l’evento più importante in questa disciplina sportiva”.
La coppa del mondo parapendio, che ovviamente ha un grande impatto sull’economia turistica della zona, trova favorevoli anche le istituzioni(raggiunti e intervistati da Udine Today); il sindaco Paolo Urbani:“Abbiamo già approvato l’accordo con Monte Avena che nelle prossime settimane andremo a sottoscrivere. E’ una manifestazione che ben si collega a “Sportland”, un progetto che da tempo portiamo avanti e che ormai ha una valenza strettamente economica visto che in questi anni la presenze turistiche nel nostro territorio sono aumentate del 60%».
Entesusiasta anche il consigliere regionale Roberto Revelant:
“E’ una disciplina in crescita,e io credo che, anche in occasione di questo accordo con Feltre sia bene cominciare a fare sistema tra Friuli e Veneto con l’obiettivo di dare una risposta migliore ai turisti che ci fanno visita”.
Enzo Cainero ha così commentato l’evento:
“E’ una tematica sportiva nuova, non facile e certamente pochi ci credevano alcuni anni fa, ma i risultati ottenuti da Volo Libero Friuli, che ci ha creduto e messo le gambe ci permette oggi di vedervi crescere con soddisfazione”.

 

  •   
  •  
  •  
  •