Rio 2016: 150 mila euro il premio del CONI per le medaglie d’oro

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Il CONI ha approvato i premi dei Giochi olimpici.

Discussa la candidatura olimpica di Roma 2024. Intanto salgono a 231 gli italiani qualificati a Rio 2016.

Nel corso del 245° Consiglio Nazionale del CONI di oggi, 24 maggio, al Foro Italico è stato, infatti, portato in aumento, fino a 150 mila euro il premio per gli ori olimpici, mentre rimarranno invariati quelli per l’argento a quota 75 mila euro e per il bronzo. Chi raggiungerà il terzo posto (o le semifinali negli sport di combattimento che prevedono due medaglie di bronzo) porterà a casa 50 mila euro.

Il presidente Malagò, che ha aperto i lavori del Consiglio tributando un applauso al neo-eletto Presidente della FITA, Angelo Cito (al quale è stata consegnata la Stella d’Oro al Merito Sportivo) ha espresso il proprio sostegno agli atleti che stanno affrontando le prove di qualificazione olimpica, come il basket e il canottaggio, dedicando un applauso a chi ha appena tagliato il traguardo con successo, come la pallavolo.
Dal canottaggio, oggi, è arrivato il pass olimpico per il due senza senior femminile di Sara Bertolasi (SC Lario) e Alessandra Patelli (SC Padova) che ha ottenuto il terzo posto finale con il tempo di 7’11”40 alle spalle di Spagna e Cina. Con il terzo posto le azzurre ottengono, infatti, il pass ai giochi di Rio 2016. Sfortunati gli altri equipaggi che hanno mancato per un soffio la qualificazione olimpica, come l’otto; l’ammiraglia azzurra infatti ha sfiorato per pochi centesimi il secondo posto utile per Rio. Assieme ai risultati positivi dal nuoto, di Codia nei 100 farfalla e Luca Marin nei 400 misti, gli azzurri che sono sicuri di partecipare alle Olimpiadi salgono così a quota 231 e precisamente 122 uomini e 109 donne.
Rio_giochi_2016.svg

Leggi anche:  Olimpiadi: nel villaggio niente preservativi, ma sì agli alcolici in camera

Nel corso del Consiglio Nazionale si è appreso che i lavori per la candidatura olimpica di Roma per il 2024 vanno avanti con costanti aggiornamenti, che prevedono, tra l’altro, anche tavoli di confronto con le associazioni ambientaliste. Malagò riferisce che tutti e 5 i principali candidati alla poltrona di sindaco di Roma Capitale, hanno accettato l’incontro con il mondo sportivo.

E’ stato anche comunicato che il 29 maggio si terrà la Giornata Nazionale dello Sport, in una data scelta per evitare sovrapposizioni con la tornata elettorale delle amministrative del 5 giugno. Il Quirinale, intanto, ha invitato alle celebrazioni della Festa della Repubblica alcuni campioni azzurri, oltre al tecnico Claudio Ranieri, fresco del titolo nazionale in Inghilterra. Malagò ha anche ricordato l’integrazione della “Walk of Fame”, con l’ingresso di altri 5 ex atleti azzurri: Alberto Braglia, Mario Fiorillo, Paola Pigni, Sandro Mazzinghi e Valentina Vezzali.  Il presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano ha anche ricordato che, la prossima Giunta, si occuperà di approfondire i dettagli del progetto “Sport e periferie”: la Commissione che se ne occupa sta lavorando sui parametri, e gli aggiornamenti saranno disponibili nel prossimo mese.

Leggi anche:  Olimpiadi: nel villaggio niente preservativi, ma sì agli alcolici in camera

Nel corso del Consiglio del CONI sono intervenuti sulla relazione del Presidente e su altri argomenti trattati, diversi delegati: Angelo Cito (Taekwondo), Riccardo Agabio (Ginnastica), Andrea Mancino (Rappresentante Discipline Sportive Associate), Sergio Mignardi (Hockey), Paolo Barelli (Nuoto), l’Avvocato Alberto Angeletti, Giovanni Petrucci (Pallacanestro), Franco Chimenti (Golf), Giovanni Medugno (Rappresentante Tecnici), Vincenzo Manco (Rappresentante Enti di Promozione Sportiva), Sandro Rossi (Rappresentante Discipline Sportive Associate), Franco Sciannimanico (Tennistavolo), Siro Zanella (Squash), Carlo Magri (Pallavolo), Romolo Rizzoli (Bocce), Alfredo Gavazzi (Rugby), Angelo Binaghi (Tennis), Maurizio Casasco (Medico Sportiva), Alfio Giomi (Atletica).

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: