Risultati Semifinali Hockey su Pista, Forte e Matera stendono Viareggio e Lodi in gara-2

Pubblicato il autore: Valerio Pieraccini Segui

risultati hockey pista, hockey pista, viareggio, forte dei marmi
Così come successo mercoledì passato, ieri sera, in gara-2 delle semifinali Scudetto di hockey su pista, vale il fattore campo. Forte dei Marmi e Matera sconfiggono, rispettivamente, Viareggio e Lodi ed adesso sarà necessaria gara-3 in entrambi gli scontri. La sfida che decide chi saranno le due finaliste si disputerà ancora al PalaForte (Forte dei Marmi – CGC Viareggio) e a Giovinazzo (Matera – Lodi).
Il derby versiliese tra DìTV.it Forte dei Marmi e CGC Viareggio è ormai una classica dell’hockey su pista del nuovo millennio. Ricordiamo che, nella passata stagione, fu necessario giocare tutte e 5 le gare della finale, per assegnare lo Scudetto ai rossoblu. In tal senso, anche in queste semifinali, occorrerà disputare, come detto, la “bella” che deciderà chi si giocherà le chances di fregiarsi del titolo di “Campione d’Italia”. In gara-2, al PalaForte, la squadra del Presidente Tosi ha condotto la serie sul parziale di 1-1, dominando chiaramente nel punteggio e nel gioco, strapazzando i cugini di Viareggio per 5-1. Il Forte dei Marmi la sblocca dopo appena 2′, con un tiro di Pagnini che trafigge il portiere bianconero Leonardo Barozzi. Al quarto d’ora di gioco, è il turno del giovane Maremmani che, sull’assist di Pedro Gil, porta il parziale, a riposo, sul 2-0. Dopo l’intervallo, il CGC Viareggio sembra poter tornare in partita scendendo in pista con la volontà di rimontare, ma in sette minuti i padroni di casa si portano sul 5-0 grazie alla doppietta di Cancela, inframezzata dalla marcatura del campione spagnolo Pedro Gil. Il “gol della bandiera” per il Centro è siglato da Sergio Silva a 120” dalla sirena finale su una punizione diretta.
Amaro il commento a fine partita di Mister di Viareggio, Alessandro Bertolucci che dichiara: “Abbiamo subito i primi due gol ingenuamente. D’altro canto, succede di giocare partite di questo genere, soprattutto quando il calendario ti mette di fronte gare così importanti in un periodo di tempo così ravvicinato. Peccato, perché in attacco sono giunte parecchie palline che non siamo riusciti a trasformare in gol. Martedì cercheremo di riscattarci“. Bresciani, allenatore dei Campioni d’Italia, dal canto proprio, non nasconde la soddisfazione per la vittoria: “Il match si è messo bene per noi dopo che siamo riusciti a sbloccarla immediatamente; la squadra ha reagito bene alla sconfitta di martedì. Orlandi è stato bravo e, come al solito, ci ha dato una grossa mano come il resto dei compagni. Martedì ci attende un’altra bella sfida; mi auguro ci sia ancora un pubblico caldo come stasera. Si riparte da capo, abbiamo il 50% di chance di andare in finale, sono sicuro sarà tutta un’altra gara. Una menzione speciale voglio farla a Stagi. Ha fatto la differenza“.
Passando all’altra semifinale, Matera rimonta l’Amatori Lodi nella serie, grazie alla lotteria dei rigori. In una partita completamente diversa da quella di gara-1, con i lucani motivati e concentrati, il Lodi era riuscito a portarsi avanti a fine primo tempo e a raddoppiare a inizio ripresa. Con lo spettro della eliminazione che si andava materializzando, la squadra di Mister Resende è non si è demotivata ed ha acciuffato il pareggio, portando la partita ai tempi supplementari dove il risultato è rimasto quello di 2-2. Ai rigori il Lodi segna per primo con Malagoli, ma il Matera trasforma in rete i tiri di Ghirardello, Borsi e Antezza, mentre il numero 1 Grimalt para i tentativi dei lombardi. Vana è la trasformazione di Mattia Verona, poiché, grazie alla prestazione superlativa di Grimalt, Matera chiude sul 5-4 finale e conduce la serie a gara-3.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: definiti i quarti di finale
  •   
  •  
  •  
  •