Seamen Milano in Champions League IFAF, a un passo dalla storia

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
Seamen impegnati in Champions League IFAF (foto @Dario Fumagalli)

Seamen impegnati in Champions League IFAF (foto @Dario Fumagalli)

A una vittoria dalla storia, Seamen Milano in Champions League IFAF per centrare la vittoria che significa accesso alla Final Four europea. Appuntamento domenica 29 maggio, alle ore 14.00, all’Arena dove i Marinai avranno l’occasione di centrare il primo, grande bersaglio della stagione rappresentato da quell’accesso alla seconda fase della principale coppa europea che ancora manca nella bacheca meneghina, dove invece fanno bella mostra gli ultimi due Italian Bowl del campionato di Prima Divisione IFL vinti in finale sempre contro i Panthers Parma.

Dopo la vittoria nella prima giornata per 50-34 colta sul campo del Vukovi Belgrado a inizio aprile, i Seamen si preparano a sfidare i Wolves Budapest, vicecampioni d’Ungheria che nel loro esordio nella competizione sono caduti rovinosamente in casa per 42-7 proprio contro i lupi belgradesi. Un risultato a sorpresa che non fa altro che aumentare le aspettative di passaggio del turno in casa meneghina, anche se l’imperativo è conservare la massima prudenza per evitare passi falsi molto dolorosi.

Con l’attesa che sale per il match contro Budapest cresce anche l’interesse per verificare i progressi compiuti dalla squadra e, in particolare, dalla difesa che nell’ultimo impegno di campionato – coi Seamen che hanno risalito la china piazzandosi al quarto posto nel Girone Nord a un turno di IFL dalla fine della regular season – ha concesso solo due punti agli avversari. L’ottimo stato di forma di vari elementi chiave dell’attacco come Garrett Safron e Danilo Bonaparte sta facendo risalire le quotazioni della squadra che, oltre alle Final Four in programma in Polonia, ha nel mirino il primo turno di playoff.

La IFAF Champions League è il massimo torneo di football americano in Europa, giunto alla sua terza edizione (precedenti edizione vinte dagli svedesi del Carlstad Crusaders e dai finlandesi dell’Helsinki Roosters). Il torneo vede al via 13 squadre suddivise in quattro gironi territoriali (Nord, Sud a quattro squadre, Centro, Est): partita secca di sola andata e la prima di ciascun raggruppamento si qualifica alla Final Four.

L’Italia sarà rappresentata dai Seamen Milano, da due anni vincitori dell’Italian Bowl, e nella passata edizione della Champions League arrivati secondi nel raggruppamento di regular season con record 1-1 che non è bastata a guadagnare la Final Four, dove invece sono andate le Tonon Black Panthers (scontro diretto perso 32-23).

Manca solo un nome per completare il quadro delle partecipanti alla Final Four visto che Panthers Wroclaw, vicecampioni di Polonia di Breslavia, Koc Rams, vicecampioni di Turchia di Istanbul, e Danuble Dragons, semifinalisti campionato austriaco di Vienna, hanno già staccato il pass per contendersi la massima competizione continentale. I polacchi dei Panthers hanno avuto la meglio nel Girone Nord su Triangle Razorbacks e su Prague Lions. I turchi del Rams hanno invece liquidato nel Girone Est i Carlstad Crusaders, campioni in carica della IFAF Champions League, e i Sankt Petersburg Griffins. Infine gli austriaci del Danuble si sono imposti nel Girone Sud, l’unico a quattro squadre, liquidando Bogazici Sultans, Lisboa Devils e Novi Sad Dukes. Manca solo la qualificata del Girone Centro, i Seamen Milano in Champions League sono a un passo dallo scrivere la storia.

  •   
  •  
  •  
  •