Monster Jam dall’America all’Europa. I grandi dei Monster Truck di passaggio al Forum di Assago.

Pubblicato il autore: Mirko Madau Segui
Grave Digger al PPL Center

Grave Digger al PPL Center

I Monster Truck più famosi d’America approderanno anche in Europa quest’estate. Molti non conoscono a fondo questo sport motoristico. In Italia è stato visibile in chiaro dal 2005 sulle reti Mediaset il Sabato sera. Era il fenomeno Monster Jam. Questo sport motoristico non è come gli altri, corse regolari o simili. Il Monster Jam si contraddistingue per le sue varianti di freestyle, se così si può dire. I Monster Truck sono particolari sia per il loro aspetto che per la loro potenza. In pratica sono formati da un telaio molto resistente in grado di resistere a torsioni estreme che una normale auto non potrebbe sopportare, sospensioni anch’esse fabbricate su misura e di un materiale resistente che permette di attutire il più possibile gli urti una volta toccato il terreno dopo un balzo portentoso. La particolarità sta nella vista delle gomme messe a disposizione della BTK che ha un contratto con il comitato organizzatore degli eventi. Il telaio è invece quello meno dispendioso perché si tratta di telai vecchi e riverniciati a puro scopo decorativo. Vedesi infatti i diversi componenti di ogni singolo truck. Ogni Monster Truck rispetta i regolamenti vigenti in questo sport per quanto riguarda la potenza e le altre specifiche, come in un qualsiasi sport automobilistico, in cui tutte le auto che gareggiano sono fornite degli stessi componenti per essere tutti alla pari. Il Monster Jam è l’evento più seguito negli Stati Uniti dopo il Wrestling che culmina con il Wrestlemania.
Ovviamente nulla si toglie al baseball, basket e football americano.
Durante la stagione sono tanti gli eventi organizzati in america e tutti vedono migliaia di persone presenti negli stadi appositamente preparati. Per militare nella massima serie è necessario, come in qualsiasi sport, iniziare dalla gavetta. Tutti i grandi piloti di trucks hanno iniziato da gare minori per essere poi sponsorizzati.
Dopo un anno quindi il Monster Jam ritorna anche in Europa. Anche quest’anno lo sponsor sarà la Balkrishna Industries Ltd che ha un accordo in esclusiva con il comitato organizzatore fino al 2018 per la fornitura dei pneumatici.
Srà uno spettacolo avvincente per tutti gli appassionati del genere e un modo di conoscere questo mondo per quelli che ancora non hanno visto di cosa sono capaci i trucks. Nonostante siano pesanti sono capaci di fare salti molto alti e lunghi. Intratterranno gli spettatori con gare di freestyle e gare a tempo che faranno stupire tutti.
La prima tappa del tour europeo è approdata in Spagna all’Estadio de Mestalla di Valencia il 6 giugno, all’Estadio Vicente Calderón di Madrid il 13 giugno e all’Estadio Olímpic Lluis Companys di Barcellona il 20 giugno. Appuntamenti che hanno coinvolto migliaia di persone tra cui tanti giovani. per chi non avesse potuto partecipare a questi eventi potrà approfittare dell’evento che si svolgerà in Belgio.
L’appuntamento in Belgio sarà  al Koning Boudewijn stadion / Stade Roi Baudouin di Bruxelles il 28 giugno. tappa conclusiva del tour. Per questo evento che si terrà fra qualche giorno ci sono ancora biglietti disponibili nel sito ufficiale di Monster Jam. Da precisare la presenza dei monster truck più conosciuti tra cui Grave Digger, Madusa, Monster Mutt e Maximum Destruction.
In Italia per ora non sono previste altre date per quest’anno. Per l’anno prossimo però voci indiscrete dicono di un ampliamento del tour europeo ad almeno le tappe italiane che vedono più spettatori: al Mediolanum Forum di Assago e forse anche a Roma.

  •   
  •  
  •  
  •