Playoff IFL semifinale: derby Rhinos-Seamen Milano e Giants-Panthers

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
Dall'NFL all'Italia,cresce il football di casa nostra

I Seamen campioni IFL (fonte IFLleague.it @dariofumagalli)

Come dodici mesi fa. Playoff IFL semifinale ancora tutti «nordisti», la Prima Divisione del football americano in Italia resta un affare per le sole formazioni del Girone Nord. A rendere possibile l’impresa, visto che gli altri quarti di finale (Rhinos Milano-Aquile Ferrara, Panthers Parma-Guelfi Firenze e Marines Lazio-Cisalfa Seamen Milano) erano abbastanza scontati, è stata l’impresa dei Giants Bolzano che sono andati ad espugnare il campo dei Dolphins Ancona, imbattuti nelle dieci giornate di regular season e seriamente candidatisi a un ruolo da protagonisti nella post season. Invece il banco è saltato e, come l’anno scorso, ad affrontarsi in semifinale saranno le stesse identiche squadre e con i medesimi accoppiamenti, anche se un altro epilogo per l’Italian Bowl (quest’anno a Cesena) fra Seamen Milano, campioni in carica negli ultimi due anni, e Panthers Parma, vicecampioni d’Italia nell’ultimo biennio, appare stavolta meno scontato. Unica differenza rispetto alle semifinali 2015 è la sede rovesciata per la sfida tra Panthers e Giants che si giocherà a Bolzano, fattore tutt’altro che trascurabile. Da pronostico anche il successo dei Lions Bergamo sui Warriors Bologna nel playout coi lombardi che conservano la categoria e i felsinei, unica squadra all italian dell’IFL, che salutano la Prima Divisione.

Rhinos Milano-Dimedia Aquile Ferrara 77-32 (42-20)
Travolgenti i Rhinos Milano con ben 11 touchdown, di cui 5 del solito Ricciardulli. I Rinoceronti hanno messo le cose in chiaro sin dal primo quarto, chiuso sul 28-0. Il resto del primo tempo è vissuto su botta e risposta che hanno portato al 42-20. Così anche il 3° quarto, poi nel finale un nuovo sprint dei padroni di casa ha dilatato il punteggio sul 77-32. Per gli estensi in evidenza Scaglia (4 lanci da touchdown), ma difesa mai in grado di fermare gli avversari.

Panthers Parma-Guelfi Firenze 35-14 (28-0)
I Panthers confermano le ambizioni di Italian Bowl piegando senza particolari problemi i Guelfi Firenze. Nel primo tempo l’asse Monardi-Wilson ha prodotto 28 punti, supportato da una difesa che non ha concesso spazio agli avversari. Sul finale del 3° quarto è arrivato anche un touchdown difensivo grazie a un ritorno di intercetto di Canali. Solo nell’ultimo quarto i Guelfi sono riusciti a non chiudere a zero, andando a segno prima con De Vitis e subito dopo con Dobson.

Cottorella Marines Lazio-Cisalfa Seamen Milano 0-27 (0-13)
I campioni d’Italia si guadagnano un nuovo derby che vale la finale. Dopo un inizio dominato dalle linee d’attacco ospiti, che ha permesso ai Seamen di issarsi sul 13-0 (Binda e Lamambra), il match si è fatto più equilibrato. A inizio ripresa la svolta con i Marines che hanno perso palla a ridosso della goal line avversaria e, a fine 3° quarto, un imperioso ritorno di punt di Guthrie che ha spezzato in due la partita. Il punteggio è stato poi rifinito da Binda nell’ultimo quarto. Decisiva la sfida in regia: troppi gli errori commessi dal qb biancoceleste Hermodsson, mentre Safron ha smistato bene il pallone aiutato dall’ottimo lavoro della sua linea.

Gls Dolphins Ancona-Giants Bolzano 13-19 (13-7)
Grande battaglia: dopo l’iniziale vantaggio ospite con Ghirotti, i Dolphins hanno rovesciato il punteggio del primo tempo sul 13-7 con due ricezioni di Zoppi. L’inizio della ripresa è di marca ospite (Bonacci e Peterson), sul finire del parziale per il 13-19. La replica dei Dolphins si è arenata su un incompleto di Karsdorfmentre i Giants sono riusciti a controllare campo e cronometro con le corse di Sanvito e Peterson, congelando il risultato e guadagnando una semifinale da giocare contro i Panthers.

Lions Bergamo-Warriors Bologna 34-7 (21-0)
Bergamaschi avanti sin dalle prime battute con una safety della difesa e poi le segnature di Vecchi e Furghieri. Solo nell’ultimo quarto gli ospiti sono riusciti a rendere meno amaro il punteggio grazie a un lancio di Slusarz per Parlangeli, ma nulla di più.

  •   
  •  
  •  
  •