Rio 2016 si avvicina. 262 azzurri qualificati ad oggi

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Il 5 agosto è sempre più vicino e la squadra azzurra si infoltisce settimanalmente di nuovi ingressi. Ad oggi sono 262 gli azzurri che hanno ottenuto il pass olimpico grazie a tre nuovi ingressi.
Vediamo subito gli azzurri in predicato di qualificarsi, i tre nuovi nomi e concludiamo con il consueto elenco ufficiale dei partecipanti italiani ai Giochi di Rio 2016.

Rio-2016-600x300Nuoto e atletica fanno registrare utili risultati
La prima notizia è un nome che va a riempire una casella già assegnata nel nuoto, si tratta di Marco Belotti che ha ottenuto l’inserimento tra i frazionisti della 4×200 sl azzurra. Il nuotatore della Forestale, ha chiuso al terzo posto la finale del Settecolli di Roma, con il tempo di 1.47.81, garantendosi il pass olimpico.
Un altro nome, che può essere considerato sicuro, ma tuttavia ancora non inseribile per le rigide regole della FIDAL è quello di Matteo Galvan che ieri ai campionati italiani assoluti di Rieti ha stabilito il record italiano nei 400 metri con il tempo di 45.12. Il tempo supera lo standard di iscrizione (piuttosto impegnativo: 45.40) per i Giochi Olimpici di Rio, ma soprattutto è la migliore prestazione europea del 2016.

I nuovi qualificati
Nel nostro precedente aggiornamento gli azzurri qualificati alla XXXI edizione dei Giochi Olimpici Estivi avevano raggiunto quota 259; tre nuovi ingressi portano la squadra azzurra 262 componenti, rispetto ai 281 di Londra 2012. Gli uomini sono ancora in vantaggio rispetto alle donne, ma i numeri sono piuttosto vicini rispetto al passato. 137 uomini e 125 donne saranno schierati in 27 discipline diverse.

Tuffi
Maicol Verzotto entra di diritto nella squadra azzurra dei tuffi, nella piattaforma, in seguito al ranking seguito al ricalcolo dei pass ottenuti dalle diverse nazioni dopo Mondiali, Europei e Coppa del Mondo. Il 19° posto nei preliminari della prova di Coppa del Mondo disputata a febbraio al Maria Lenk Acquatic Centre di Rio è stato determinante per diventare l’ottavo componente della squadra dei tuffi.

Nuoto
Arianna Castiglioni si è qualificata per Rio nei 100 rana, in virtù dell’1.07.15 fatto registrare ai Settecolli, con il secondo posto della finale. Il crono si è fermato su un tempo in linea con i parametri dettati dalla federazione.

Pugilato
L’impresa più difficile è stata centrata nel pugilato da Guido Vianello che ha ottenuto il pass per Rio 2016 nei +91 kg vincendo il torneo Mondiale di qualificazione olimpica in corso di svolgimento a Baku. Vianello aveva a disposizione un unico posto disponibile nella sua categoria, doveva salire sul gradino più alto del podio. Vianello ha sconfitto in finale l’irlandese Gardiner con un sonoro 3-0 che gli ha consentito di vincere il torneo ed ottenere la qualificazione olimpica. Niente da fare per Vincenzo Picardi e Salvatore Cavallaro che non rientrano nei primi 5 della loro categoria e devono rinunciare, per questa edizione, al sogno olimpico.

Il dettaglio per ogni disciplina

Ecco i 262 azzurri qualificati nelle 27 diverse discipline, con 123 pass individuali.

Nuoto (15 pass individuali: Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti 1500 sl; Federica Pellegrini 200 sl; Simone Sabbioni 100 d; Luca Dotto 100 sl, Matteo Rivolta 100 farfalla, Federico Turrini 400 misti, Ilaria Bianchi 100 farfalla, Federico Bocchia 50 sl, Martina Carraro 100 rana, Alessia Polieri 200 farfalla, Piero Codia 100 farfalla, Luca Marin 400 misti, Arianna Castiglioni 100 rana, Marco Belotti 4×200 sl – 19 carte olimpiche – 4×100 sl m e f – 4×100 mista m e f – 4×200 sl f);

Canottaggio (16 carte olimpiche – di cui 2 individuali: Alessandra Patelli e Sara Bertolasi due senza donne – due senza, due di coppia PL, quattro senza, quattro senza PL, doppio);

Pallavolo (carte olimpiche per la squadra maschile e femminile, 24 unità);

Vela (13 pass in 9 classi: Laser Radial – Silvia Zennaro, Laser Standard – Francesco Marrai, RS:X – Mattia Camboni, RS:X d Flavia Tartaglini, 49er FX Giulia Conti e Francesca Clapcich, Nacra 17 Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, 49er Ruggero Tita e Pietro Zucchetti, Finn Giorgio Poggi, 470 f Roberta Caputo, Alice Sinno);

Tiro a Volo (9 carte olimpiche già attribuite a titolo individuale: Trap 3 (2 uomini e una donna, Massimo Fabbrizi, Giovanni Pellielo, Jessica Rossi), Double Trap (2 uomini, Antoninò Barilla e Marco Innocenti), Skeet 4 (2 uomini e 2 donne, Luigi Lodde e Gabriele Rossetti, Diana Bacosi e Chiara Cainero);

Tiro a Segno (5 pass individuali: Niccolò Campriani carabina libera 3 p./carabina libera a terra/carabina a 10m; Marco De Nicolo carabina libera 3 p./carabina libera a terra/carabina a 10m; Giuseppe Giordano pistola libera/pistola 10 m; Riccardo Mazzetti Pistola automatica; Petra Zublasing carabina sportiva 3 p./carabina a 10m);

Ginnastica artistica (5 carte olimpiche d = squadra femminile, un pass individuale nel maschile con Ludovico Edalli);

Ginnastica ritmica (5 carte olimpiche d = squadra femminile, un pass nell’individuale con Veronica Bertolini);

Tiro con l’Arco (6 carte olimpiche – 3 m e 3 d);

Nuoto di Fondo (3 pass individuali: Simone Ruffini, Federico Vanelli, Rachele Bruni nella 10 km);

Pugilato (6 pass individuali: Valentino Manfredonia 81 kg, Clemente Russo 91kg, Vincenzo Mangiacapre kg.69, Manuel Cappai kg.49, Irma Testa 60 kg, Guido Vianello +91 kg);

Scherma (14 qualificazioni così suddivise: 2 pass individuali nel fioretto femminile: Elisa Di Francisca e Arianna Errigo; 2 pass individuale nella sciabola maschile: Aldo Montano e Diego Occhiuzzi; 1 pass individuale nella spada femminile – Rossella Fiamingo – 9 carte olimpiche – squadre di fioretto e di spada maschile, squadra di sciabola femminile);

Tuffi (8 pass individuali – Trampolino 3 metri d – Tania Cagnotto e Maria Marconi – e Trampolino 3 m u – Andrea Chiarabini e Michele Benedetti – e piattaforma d – Noemi Batki, Trampolino 3 metri sincro u – Giovanni Tocci – e d – Francesca Dallapè, piattaforma u – Maicol Verzotto);

Pentathlon Moderno (4 pass individuali: Riccardo De Luca, Alice Sotero, Claudia Cesarini, Pier Paolo Petroni);

Lotta (due carte olimpiche: nello stile libero categoria 65 kg, u, nella greco-romana categoria 98 kg);

Canoa (2 pass individuali: nel K1 maschile, Giovanni De Gennaro, e nel K1 femminile, Stefanie Horn; due carte olimpiche, nel C1 1000 maschile e nel K1 200 maschile);

Ciclismo (17 carte olimpiche – 5 prova su strada m di cui 2 valide anche per la crono m, 4 prova su strada d di cui 1 valida anche per la crono d; 4 inseguimento a squadre f, 4 nella Mountain Bike: Marco Aurelio Fontana, Luca Braidot, Andrea Tiberi, Eva Lechner, 1 pass individuale nell’omnium maschile: Elia Viviani);

Atletica (20 pass individuali: Eleonora Giorgi, Libania Grenot, Gloria Hooper, Anna Incerti, Antonella Palmisano,Yadisleidy Pedroso, Valeria Straneo, Elisa Rigaudo, Alessia Trost, Marco De Luca, Fabrizio Donato, Marco Fassinotti, Stefano La Rosa, Daniele Meucci, Ruggero Pertile, Gianmarco Tamberi, Silvano Chesani, Veronica Inglese, Alex Schwazer, Teodorico Caporaso);

Nuoto sincronizzato (9 carte complessive per la squadra femminile, di cui 2 pass individuali per il duo femminile composto da Linda Cerruti e Costanza Ferro);

Sport Equestri (3 carte olimpiche per binomi nel completo, una carta olimpica per un binomio nel salto, una carta olimpica per un binomio nel dressage);

Pallanuoto (2 carte olimpiche per la squadra femminile e per la squadra maschile, 26 unità totali);

Pesistica (2 carte olimpiche, una nel maschile e una nel femminile);

Badminton (1 pass individuale: Jeanine Cicognini);

Judo (5 pass individuali: Odette Giuffrida – 52 kg; Edwige Gwend – 63 kg; Elios Manzi – 60 kg; Fabio Basile – 66 kg; Matteo Marconcini – 81 kg);

Triathlon (4 pass individuali, Alessandro Fabian, Davide Uccellari, Annamaria Mazzetti, Charlotte Bonin);

Beach Volley (3 coppie: Daniele Lupo-Paolo Nicolai, Alex Ranghieri-Adrian Carambula – Marta Menegatti-Viktoria Orsi Toth);

Tennis (6 pass: Fabio Fognini, Andreas Seppi, Paolo Lorenzi, Karin Knapp, Sara Errani, Roberta Vinci)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: