Ancora speranze per Roma 2024. Intanto il CIO lancia il canale olimpico

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Le eccellenze tricolori per Roma 2024

Intanto il CIO lancia il canale olimpico

Mentre la politica romana sembra virare verso un cambio di passo rispetto alla prevista candidatura della capitale d’Italia per l’organizzazione dei Giochi del 2024, dal CONI tendono a farci sapere che la partita non è ancora chiusa. E così le “eccellenze tricolori” scendono in campo al fianco di Roma 2024. Diciassette “campioni”, universalmente conosciuti e unanimemente apprezzati, ambasciatori del Made in Italy fanno squadra per alimentare la grande sfida. “Un’opportunità da non perdere per lasciare una legacy importante, non solo alla città, ma all’intera Nazione” è il leitmotiv che riunisce come un motto la candidatura per la XXXIII edizione dei Giochi Olimpici Estivi.
roma2024 (fonte Comitato Roma 2024)

L’iniziativa parte dalla Capitale per coinvolgere Firenze, Napoli, Palermo, Cagliari, Milano, Verona, Genova, Bologna, Bari, Torino, Udine; le undici città coinvolte nel progetto.

Testimonial sono Andrea Agnelli, Nerio Alessandri, Albiera Antinori, Giorgio Armani, Guido Barilla, Alessandro Benetton, Giovanni Ferrero e Marco Tronchetti, illustri imprenditori portabandiera del sogno romano a cinque cerchi. “La Città Eterna deve essere giustamente ambiziosa, vanta una storia speciale e una vocazione sportiva che ha scritto pagine indelebili. Nessun traguardo le può essere precluso, questa è un’occasione straordinaria per valorizzare la tradizione consegnando alle nuove generazioni le chiavi per un futuro da protagonisti attraverso un progetto trasparente e low cost“.

Il concetto è sottolineato da artisti italiani quali Roberto Benigni, Andrea Bocelli, Monica Bellucci, Massimo Bottura, Ennio Morricone, Riccardo Muti, Laura Pausini, Paolo Sorrentino e Giuseppe Tornatore. Si legge ancora attraverso il sito ufficiale del CONI: “L’edizione del 1960 fu straordinaria e rivoluzionaria, ha dato una nuova dimensione ai Giochi e cambiato il volto della città, rendendola più bella ed efficiente. Allo stesso modo la candidatura per il 2024 può concretizzare la voglia di rilancio della Capitale e di tutta l’Italia. Lo sport, che grazie all’evento olimpico trova la sua massima e più significativa forma d’espressione, è uno strumento formidabile di crescita sociale, culturale e urbanistica. La candidatura è destinata a regalare una nuova prospettiva di sviluppo che dobbiamo perseguire senza paura. Con ottimismo, coraggio e passione”.

Intanto il CIO lancia il Canale Olimpico. La nuova piattaforma digitale sarà disponibile a partire dal 21 agosto, giorno di chiusura dei Giochi Olimpici di Rio 2016. Gli appassionati potranno “sperimentare il potere dello sport e del Movimento Olimpico” tutto l’anno, anche tramite un app mobile per dispositivi Android e iOS e al olympicchannel.com. Inoltre, gli atleti e gli appassionati potranno seguire il canale olimpico sui social media e registrarsi per gli aggiornamenti del canale olimpico su olympicchannel.com.

Il Presidente del CIO Thomas Bach, ha dichiarato: “Il lancio del Canale Olimpico il 21 agosto è l’inizio di un nuovo ed entusiasmante viaggio per collegare il pubblico di tutto il mondo con il Movimento Olimpico tutto l’anno. I fan saranno in grado di seguire lo sport, atleti e le storie dietro i Giochi olimpici. Il Canale Olimpico ispirerà tutti noi e raggiungerà le nuove generazioni di atleti e appassionati“. Il canale olimpico è una piattaforma gratuita che presenterà programmazione originale, e consentirà di vivere gli eventi sportivi. Il Canale Olimpico intende favorire le partnership con altri soggetti interessati, comprese emittenti televisive e comitati olimpici nazionali.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: