Assoluti di artistica, i campioni di specialità 2016

Pubblicato il autore: Alessandro Gamberi Segui

assoluti artistica 2016

Si sono conclusi i campionati assoluti di ginnastica artistica del 2016, che hanno decretato i vincitori nazionali nelle singole specialità per attrezzo. In ben tre specialità sono stati assegnati due ori ex-aequo, oltre ad un pareggio per l’argento al volteggio femminile: a corpo libero e parallele maschili, ed a trave nel settore femminile.

La prima rotazione vede Rizzelli e Rocca pareggiare al volteggio (14,200), superate poi da D’Amato (14,800), che diventa a soli 13 anni la più giovane campionessa italiana di sempre.
Al corpo libero maschile Pozzo vince l’ottavo titolo al corpo libero (14,400 punti) in ex-aequo con l’altro aviere Cingolani; terzo Alquati 14,150.

Salgono sul podio delle parallele asimmetriche la specialista Rizzelli (14,650 punti), seguita da Ferrari (14,400) e Villa (14,250).
Al cavallo con maniglie Busnari festeggia il diciottesimo titolo nazionale con 14,950 punti, seguito da Principi (14,750) ed Odomaro (14,150).

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: la Russia si riscatta, OK Canada, USA e Spagna

Tocca poi alla rotazione per gli anelli: a sorpresa Lodadio (15,100), ultimo a salire sull’attrezzo, vince il suo primo titolo; argento Maresca (14,550), terzo posto a Ottavi (14,350).

Ultima a salire alla trave, Ferlito con 14,400 punti conquista il quinto titolo nazionale sui 10 cm, dovendo dividere il gradino più alto del podio con Meneghini; segue Mori a 14,200. Ferrari sconta una caduta e si ferma a 13,250.
Aanche al volteggio maschile chiude la rotazione il ginnasta vincitore, il torinese Pisano, campione per la seconda volta consecutiva (14,775), con un decimo di vantaggio su Cingolani; Maresca terzo (14,450).

Tocca poi al corpo libero femminile, che vede l’assenza di Ferrari e Ferlito: Meneghini con 14,650 è la nuova campionessa d’Italia sul quadrato, seguita da Villa (14,500) e dalla campionessa del 2015 Fasana (14,350).
Levantesi vince alle parallele asimmetriche (14,450 punti) a pari merito con Edalli, che ottiene il quinto titolo nazionale sull’attrezzo, davanti a Tommaso De Vecchis (14,350).

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: la Russia si riscatta, OK Canada, USA e Spagna

All’ultima rotazione si vede vittorioso per la settima volta Pozzo anche alla sbarra, con 14,750 punti. Seguono Macchini (14,600) ed Edalli (14,450).

Fotografie di Alessandro Gamberi

  •   
  •  
  •  
  •