Olimpiadi 2016,Rio: Esclusi gli atleti del sollevamento pesi russi

Pubblicato il autore: Alessandro Canini Segui
Logo ufficiale delle Olimpiadi estive di Rio de Janeiro 2016

Logo ufficiale delle Olimpiadi estive di Rio de Janeiro 2016

Un vero e proprio uragano di squalifiche per gli atleti russi, che dopo aver visto visto la squalifica per l’atletica, la Russia non potrà schierare alle olimpiadi 2016 di Rio uno dei suoi pezzi forti, ovvero il sollevamento pesi. Diventa così il terzo paese ad essere escluso dal sollevamento pesi alle Olimpiadi dopo la Bulgaria e l’Azerbaijan.  Medagliere olimpico che se si guarda quando ancora c’era l’Unione Sovietica(detentrice ancora del Record) si ha un totale di 62 medaglie tra cui 39 ori, 21 argenti e 2 bronzi, se si pensa che la seconda è la Cina con 41 medaglie si nota la forza che hanno i Russi in questa disciplina, con la Russia che ad oggi , dopo l’Unione Sovietica, conta 19 medaglie.Ad annunciare l’esclusione è stata la IWF, Federazione Internazionale dei Pesi, come si legge da questo comunicato: “L’integrità del sollevamento dei pesi è stata gravemente danneggiata più volte. Di conseguenza è stata applicata una sanzione adeguata al fine di preservare lo stato di questo sport”. Infatti il nome di alcuni atleti figurava ne rapporto di WADA, l’Agenzia Mondiale Antidoping. Sale cosi a più di cento gli atleti esclusi, numero che potrebbe salire, dove la più colpita è l’atletica leggera con 67, cinque canoisti, la campionessa di nuoto Yulia Yefimova con altri sette nuotatori un ciclista e il due volte campione del mondo di lotta libera Viktor Lebedev. Questi sono alcuni degli esclusi, dove la Russia ha già annunciato che nel caso peggiore gareggeranno almeno 200 russi, molto meno rispetto ai 387 previsti all’inizio. Scandalo doping che dall’annuncio della WADA del 13 Novembre 2015 di sospendere a tempo indeterminato da tutte le competizioni la Russia fino ad  oggi ha alzato un polverone che ha messo in serio dubbio la credibilità del medagliere Russo fin dal Unione Sovietica ad oggi, con le olimpiadi di Rio alle porte(inizio 5 agosto 2016) tutto ciò non fa bene ne alla Russia ma sopratutto allo sport in generale.

Leggi anche:  Ciclomercato 2022, Ineos Grenadiers vuole Nibali? L'indiscrezione
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: