Paralimpiadi 2016 a Rio, insieme contro il pregiudizio

Pubblicato il autore: Eleonora Belfiore Segui

supernews

Paralimpiadi 2016 a Rio, insieme contro il pregiudizio. E’ questo il messaggio che vogliono dare atleti come Alex Zanardi, Gianni Sasso ed altri coraggiosi campioni.
Intanto, Channel4, l’emittente televisiva pubblica inglese ha realizzato un intenso spot in vista dei giochi paralimpici che si disputeranno a Rio dal 7 al 18 settembre 2016. Nel trailer vengono mostrate al grande pubblico le abilità di sportivi e musicisti  diverse abili,  ripresi mentre cantano  “Yes, I can” di Sammy Davis Jr. Il titolo del trailer è “We’re The Superhumans“. Si combattono anche così le discriminazioni e la cattiveria dell’essere umano…
A poco più di un mese dall’inizio dai Giochi Paralimpici, Alex Zanardi ha deciso di raccontare le difficoltà  di questo percorso in un suggestivo un film documentario, “50XRio”. La pellicola uscirà ad ottobre e farà rivivere al pubblico la preparazione dello sfortunato campione, soffermandosi proprio sull’ultima grande sfida: Rio 2016.
supernews2Alex Zanardi ha affrontato una difficile prova “generale” a Ostenda, dove il campione si è ritrovato a sfidare altri agguerriti atleti che, come lui, approderanno in Brasile.
Nel docu-film, prodotto da Enervit Comunicazione, si raccontano, così, le sfida quotidiane di questo sportivo diventato ormai leggenda: la passione, le gioie, le difficoltà della nuova vita dopo il tragico incidente, le gare e gli allenamenti. Tutto sotto l’occhio vigile, attento e amorevole dell’Equipe Enervit e del preparatore Francesco Chiappero, sempre al fianco di Alex per supportarlo.

supernews3
Tempo di sfida anche per Gianni Sasso, impegnato negli ultimi allenamenti  in vista delle Paralimpiadi di Rio 2016. Infatti, lo straordinario  ed eclettico atleta d’Ischia, che da anni incanta gli appassionati di sport in tutto il mondo per le sue eccezionali imprese sportive nella maratona, nel ciclismo, nel nuoto e nel calcio, ha staccato il biglietto già da tempo per il Brasile. Tra i dieci atleti di Paratriathlon più forti al mondo, Gianni Sasso promette di regalare nuove e intense emozioni al suo pubblico che lo segue da tempo, con affetto e tanta ammirazione. Gianni  ha dedicato questa importante qualificazione olimpica ai suoi genitori, mamma Angelina e papà Ciro, che da lo accompagnano da sempre nel suo percorso, sostenendolo sia nei momenti di gioia che in quelli di sconforto. La sua partecipazione a Rio 2016 rappresenta un evento storico per Ischia: per  la prima volta che un atleta isolano partecipa ad un’edizione dei Giochi Olimpici. Un’impresa ancora più significativa, se guardiamo alle primavere dello sportivo: quarantasei anni, un’età che potrebbe essere definita ormai fuori target per una competizione olimpica.
Ecco le storie che meritano di essere raccontate: con grinta, forza e  tanta determinazione, questi campioni sono andati oltre il loro dramma, sfidando un destino avverso e  cinico. Alex Zanardi, Gianni Sasso ed altri campioni testimoniano così la loro voglia di vivere, nonostante tutto. Una lezione che tutti noi dovremmo imparare…
Le Paralimpiadi 2016  si svolgeranno a Rio de Janeiro  dal 7 settembre al 18 settembre 2016. Ad affrontarsi nelle 23 discipline paralimpiche, saranno oltre 4.300 atleti provenienti da 176 Paesi del mondo. Da questa edizione entrano negli sport paralimpici  anche la canoa e il Triatlon. Le prossime Paralimpiadi saranno nella terra dei manga, a Tokyo per la precisione, nel 2020.

 

 

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: