WWE Raw: riassunto 18/07/2016, scelti i due general manager

Pubblicato il autore: Salvatore Masiello Segui

Tante novità nella puntata di WWE Raw andata in onda lunedì 18 luglio 2016.

WWE Raw Lunedì 18 luglio 2016 è andata in onda una nuova puntata di WWE Raw, proposta il giorno dopo con telecronaca italiana su Sky Sport 2. L’evento si apre con l’arrivo sul ring di Stephanie e Shane McMahon, i quali dopo le solite provocazioni, annunciano finalmente i nuovi general manager dello show rosso e di SmackDown: per l’evento principale della federazione di Stamford, la figlia di Vince sceglie il membro della Hall of Fame Mick Foley, mentre per lo show blu Shane O’Mac si affida Daniel Bryan, quest’ultimo recentemente ritiratosi dalla lotta per problemi fisici. L’attenzione, poi, si sposta sul primo incontro della serata, che vede da una parte Chris Jericho e Kevin Owens e dall’altra Cesaro e Sami Zayn. Quest’ultimo rimane inizialmente in disparte, ma grazie all’ottimo lavoro dello compagno svizzero, porta a casa la vittoria finale con un rapido roll up su Y2J. Dopo un veloce siparietto negli spogliatoi proprio tra Daniel Bryan, alcuni atleti e ancora Stephanie McMahon, si arriva al secondo match di WWE Raw, ovvero Alberto Del Rio contro Darren Young, prossimo sfidante al titolo intercontinentale detenuto da The Miz, presente a bordo ring. Mike Mizanin cerca anche di interferire, ma non ottiene il risultato sperato, facendo distrarre il messicano, consentendo così a Young di prendersi la vittoria.

Dopo una breve pausa, si passa nuovamente all’azione, con uno spettacolare 6 vs 6 tra John Cena, il New Day, Enzo Amore e Big Cass da una parte e il Club e la Wyatt Family dall’altra, preceduto da varie schermaglie verbali. L’esito rimane equlibrato, finchè Enzo Amore non colpisce accidentalmente il bostoniano e permette a The Phenomenal di approfittarne, schienare l’avversario e vincere. Dopo un rapido successo di Baron Corbin su Sin Cara, l’attenzione si sposta sulla divisione femminile e, anche in questo caso, su un tag team match con Charlotte e Dana Brooke contro Sasha Banks e Becky Linch: la campionessa e la sua fida amica perdono, ma per squalifica, con la figlia di Ric Flair che da appuntamento alle due sfidanti per WWE Battleground, dove difenderà la cintura in un match a tre. Subito dopo è ancora tempo di una sfida di coppia, precisamente Sheamus e Rusev contro Dolph Ziggler e Zack Ryder, con i primi due vittoriosi. Si arriva, infine, al main event di WWE Raw, ovvvero un incontro valido per il WWE Campionship tra il campione Dean Ambrose e Seth Rollins. La sfida parte in maniera abbastanza lenta, con i due atleti attenti a non subire particolari danni, anche in vista di domenica prossima (quando a contendersi il titolo ci sarà anche Roman Reigns, il quale rientrerà dalla squalifica). Ad un certo punto, però, Rollins colpisce involontariamente l’arbitro, che si rialza quasi subito in maniera confusionaria; l’architetto del male, quindi, compie un superplex dalla terza corda, ma al momento dello schienamento, entrambi i lotattori hanno le spalle al suolo, quindi viene deciso che il match termina in pareggio e che ci sarà una rivincita nella prossima puntata di WWE SmackDown, molto attesa dai tifosi anche per via del Draft.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: