Beach soccer qualificazioni Mondiali, girone di ferro per l’Italia

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
Il tabellone delle qualificazioni al Mondiale 2017 (credit @FIGC)

Il tabellone delle qualificazioni al Mondiale 2017 (credit @FIGC)

Bielorussia, Turchia e Serbia. Sono questi gli ostacoli che l’Italia dovrà affrontare nelle beach soccer qualificazioni Mondiali. Il sorteggio si è tenuto mercoledì 3 agosto a Jesolo, nel veneziano, dove dal 2 all’11 settembre la Nazionale del calcio da spiaggia scenderà alla Beach Arena di piazza Brescia per staccare il pass per i Mondiali FIFA del 2017 alle Bahamas.

La mano Giuliana Ferraz, Miss Lombardia e sesta alla finalissima di Miss Italia, non ha riservato avversari semplici agli azzurri del commissario tecnico Massimo Agostini, il «condor» ex attaccante tra le altre di Roma, Cesena, Napoli, Milan ed Ancona. L’Italbeach, attualmente terza nel ranking europeo dietro il Portogallo campione del mondo in carica e la Russia campione mondiale nel 2011 e nel 2013, ha preso parte finora a 6 edizioni del Mondiale sulle 8 finora disputate dal 2005, quando la FIFA istituì la competizione: assente solo nel 2005 e nel 2013, l’Italia vanta un secondo posto (2008 a Marsiglia) e un quarto posto (2015 a Espinho in Portogallo).

La strada per i Mondiali 2017, dunque, avrà inizio a Jesolo, dove già si disputò l’edizione del 2014, con la più grande qualificazione continentale in termini di squadre partecipanti. Dopo il girone eliminatorio (2/6 settembre), si terrà la seconda fase a gironi (7/9 settembre), quindi semifinali e finali: in palio ci sono quattro posti per il Mondiale.

I gruppi sorteggiati:
Gruppo A – Italia, Bielorussia, Turchia, Serbia;
Gruppo B – Portogallo, Inghilterra, Romania, Moldova;
Gruppo C – Russia, Germania, Norvegia, Kazakistan;
Gruppo D – Svizzera, Grecia, Olanda, Lituania;
Gruppo E – Spagna, Polonia, Estonia, Danimarca;
Gruppo F – Ucraina, Repubblica Ceca, Austria, Georgia;
Gruppo G – Ungheria, Francia, Azerbaijan, Bulgaria.

L’Italia, tra le 7 teste di serie come nazione ospitante, è stata inserita nel girone A. «Si tratta di un girone duro ma cercheremo di vincere tutte le partite per arrivare al primo postoha commentato il ct Agostini – . Le più forti sappiamo chi sono, Russia e Portogallo su tutte. La Bielorussia è una squadra molto fisica. La Turchia è in crescita mentre la Serbia ha una nazionale di beach da poco tempo. Lo spirito sarà quello di non accontentarsi e di divertire il pubblico».

La preparazione della squadra azzurra inizierà la prossima settimana, al termine del campionato italiano che si concluderà questo weekend a Riccione. Nel frattempo, la stagione europea del beach soccer entra nel vivo: dopo il secondo posto all’Eurocup di Belgrado, tra pochi giorni l’Italbeach tornerà in campo per affrontare la seconda tappa dell’Euroleague, in programma dal 12 al 14 agosto a Siofok in Ungheria. Undici azzurri sono stati convocati da Agostini per il raduno di preparazione, al via lunedì 8 agosto a Formia. L’Italia al termine della prima tappa di Mosca ha raccolto due successi con Bielorussia (4-3) e Grecia (7-2). A Siofok l’Italbeach, che fa parte del gruppo 2, affronterà Germania, Polonia e Ucraina: contro i tedeschi la squadra di Agostini esordirà venerdì 12, sabato 13 scenderà in campo contro la Polonia e domenica 14 chiuderà contro l’Ucraina. Le migliori otto nazionali di questa manifestazione si affronteranno nella fase finale, che quest’anno sarà ospitata dall’Italia a Catania dal 25 al 28 agosto.

L’elenco dei convocati
Portieri: Simone Del Mestre (Catania Beach Soccer), Stefano Spada (Terracina Beach Soccer);
Difensori: Dario Ramacciotti (Viareggio Beach Soccer), Matteo Marrucci (Pisa Beach Soccer);
Esterni: Francesco Corosiniti (Catania Beach Soccer), Michele Di Palma (Pisa Beach Soccer), Alessio Frainetti (Terracina Beach Soccer), Simone Marinai (Viareggio Beach Soccer);
Attaccanti: Gabriele Gori (Viareggio Beach Soccer), Emmanuele Zurlo (Catania Beach Soccer), Paolo Palmacci (Terracina Beach Soccer).

  •   
  •  
  •  
  •