Judo: Marconcini arriva quinto alle Olimpiadi di Rio, i russi conquistano il secondo oro

Pubblicato il autore: claudiol Segui

Matteo-Marconcini-681x573
Il judoka Matteo Marconcini (categoria 81 kg) non ce l’ha fatta e quindi arriva ad un passo dal podio. Marconcini infatti è stato sconfitto da Sergiu Toma degli Emirati Arabi. Toma conclude l’incontro con l’italiano con un ippon, aggiudicandosi il terzo posto e quindi la medaglia di bronzo. Ricordiamo ai nostri lettori che l’ippon nelle arti marziali, tra cui il judo e il karate, è l’obiettivo dell’incontro e può essere paragonato alla schienata della lotta o il knock-out del pugilato e quindi il suo conseguimento comporta l’assegnazione della vittoria. Marconcini aveva superato il turno di ripescaggio contro Ivanov in una vittoria per ippon con un O Uchi Gari ( grande falciata interna ), una tecnica molto popolare nei combattimenti di judo. Inoltre l’atleta italiano era stato sconfitto ai quarti di finale dal georgiano Tchhrikishvili nella categoria -81kg accedendo al tabellone di ripescaggio per ottenere la medaglia di bronzo. La competizione sportiva è stata vinta dal russo Khasan Khalmurzaev in una finale contro l’americano Travis Stevens. La Russia conquista quindi il secondo oro in occasione dei giochi Olimpici di Rio dopo il successo nei 60 kg di Beslan Mudranov. Il ventiduenne Khasan riesce infatti a battere il proprio avversario con un ippon in meno di tre minuti. Il Giappone invece sale sul podio con Taganori Nakase che ha sconfitto per yuko ( caduta sul fianco quando la tecnica è sufficientemente energica oppure caduta di schiena quando mancano velocità e forza nell’azione) Tchhrikishvili, il favorito alla vigilia delle olimpiadi Rio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: