Le speranze di medaglia a Rio 2016

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui


Domani venerdì 5 agosto 2016 con la cerimonia d’apertura inizieranno ufficialmente la XXXI Olimpiade estiva di Rio de Janeiro 2016. Saranno 308 gli azzurri impegnati in questa Olimpiade brasiliana, rispettivamente . Andiamo ad analizzare quali sono le nostre maggiori speranze:

Ciclismo
Come non iniziare dal ciclismo dove sabato andrà in scena la prova in linea per gli uomini. L’obiettivo chiaro alla vigilia da parte del CT Cassani è quello di conquistare una medaglia. Il percorso duro caratterizzato da più salite favorisce più scalatori e passisti che velocisti puri. Per questo i favoriti alla vigilia sono Nibali e Valverde. La squadra Italia è composta da Fabio Aru e Vincenzo Nibali, i nostri capitani, Diego Rosa il nostro jolly mentre De Marchi e Caruso i due gregari. Da sottolineare anche qualche possibilità delle ragazze nella prova in linea femminile.

Leggi anche:  Fabio Aru verso l'annuncio della sua nuova squadra

Nuoto
Le nostre maggiori speranze per una medaglia d’oro a Rio 2016 nel nuoto sono Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini. Gregorio Paltrinieri parte da favorito nei 1500 sl dove è campione nel mondo in carica mentre la veterana Federica Pellegrini, argento mondiale, sarà impegnata nella sua gara ( i 200 sl) dove troverà le americane come più forti rivali. Attenzione alle possibili sorprese delle staffette 4×200 sl femminile (argento mondiale) e 4×100 sl maschile (bronzo mondiale), Luca Dotto nei 50 e 100 sl e di Gabriele Detti nei 400 sl.

Scherma
La scherma è lo sport dove l’Italia domina da più di un decennio a livello internazionale ed è lo Sport che ad ogni Olimpiade porta alla squadra azzurra più medaglie olimpiche. Negli ultimi tre giochi olimpici (Londra 2012, Pechino 2008 e Atene 2004) abbiamo conquistato sempre lo stesso numero di medaglie: sette. La nostra punta di diamante è la squadra del fioretto femminile dove in passato siamo riusciti anche ad ottenere tutte e tre le medaglie del podio.

Leggi anche:  WWE, Undertaker: "Hell in a cell creato per Kane"

Pallavolo e Pallanuoto
Il setterosa, il settebello e le due squadre di pallavolo (femminile e maschile) possono ambire ad una medaglia. A Londra 2012 arrivò l’argento dal settebello e il bronzo nella pallavolo maschile. Chissà che questo non possa ripetersi anche a Rio.

Tuffi
Nei tuffi ci giochiamo due possibili medaglie con protagonista indiscussa in entrambe le occasioni: Tania Cagnotto. La Cagnotto, che si ritirerà dopo questa Olimpiade, proverà a conquistare una medaglia dal trampolino dei 3 metri e in sincro con la compagna di squadra Dallapè sempre dai 3 metri. Proprio la medaglia olimpica è l’unica medaglia che le manca nella sua lunga e vincente carriera.

Tiro a segno e Tiro a Volo
Anche in queste due discipline l’Italia è solita portare in patria diverse medaglie. 4 anni fa, a Londra 2012 furono 5 in totale. La nostra punta di diamante è Jessica Rossi che arriva a Rio come favorita e campionessa olimpica in carica nel Trap femminile.

Leggi anche:  Fabio Aru verso l'annuncio della sua nuova squadra

Non resta che aspettare i pochi giorni che ci separano da Rio 2016 e vedere se la spedizione azzurra riuscirà a confermarsi tra
le prime 10 nazioni nel medagliere. A Londra 2012, l’Italia conquistò 28 medaglie in totale: 8 d’oro, 9 d’argento e 11 di bronzo.
La Top 10 e le 25 medaglie sono gli obiettivi annunciati alla vigilia dei Giochi dal Presidente del CONI Malagò.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: