Macron e lo sguardo al di là dell’ Adriatico. Intervista con il direttore marketing dell’azienda bolognese

Pubblicato il autore: klodeta gjini Segui

 Interessante l’intervista che mi ha rilasciato il direttore marketing Roberto Casollari,della Macron prima delle finali di Francia 2016. Macron è sponsor ufficiale della nazionale albanese di calcio.

Potete fare una presentazione dell’azienda per il nostro lettore e in particolare quali sono le sue attività produttive?

Macron, azienda italiana con sede a Crespellano (vicino a Bologna) è leader europeo nella produzione di active sportswear.

Macron opera in tre principali aree di business: -teamwear- abbigliamento ed accessori per squadre professionistiche e dilettantistiche (calcio, basket, volley, baseball, pallamano, calcetto, running); -merchandising- official kit,articoli free time e accessori per i tifosi dei Club sponsorizzati Macron; -leisurewear- abbigliamento per il tempo libero per chi vuol vestire Macron anche fuori dal campo. Macron deve il proprio successo alla qualità dei suoi prodotti,

all’elevato livello del servizio offerto ed alla capacità di interpretare al meglio le esigenze di chi pratica sport. 

 

Pr Shoot - Bolton Wanderers Feature - Italy - 31/03/2014 - 03/04/2014 Bolton Wanderers Shoot in Italy Mandatory Credit: Action Images / Jed Leicester EDITORIAL USE ONLY.

Perché avete scelto la nazionale albanese?

La nazionale albanese rappresenta la squadra rivelazione nel panorama calcistico internazionale, con una storica qualificazione a Euro2016 in Francia. Macron e FSHF si sono incontrate e condiviso l’idea di realizzare un progetto specifico, che ha portato all’accordo di sponsorizzazione.

Il contratto con la FSHF che durata ha?

Sei anni, quindi ad iniziare dal 2016 fino al 2021.

Avete mai visitato l’Albania?

Con grande piacere la prima visita, il 29 gennaio ha coinciso con la conferenza stampa in cui abbiamo annunciato la sponsorizzazione. La passione intorno alla nazionale si poteva respirare in ogni ambito, dall’incontro con i media alle persone che abbiamo incontrato con mister De Biasi passeggiando per Tirana. Straordinario.

La nostra nazionale lo avete mai seguito?

Certamente. Rappresentando un’azienda in crescita in ambito internazionale nei vari sport di squadra, tra i quali il calcio, le prestazioni di questa squadra non sono passate inosservate.

Vi è piaciuto di più la nazionale o l’allenatore De Biasi?

Assolutamente entrambi. Il fatto che mister De Biasi sia italiano e persona di grande carattere e successo rappresenta allo stesso modo un valore aggiunto.

Qualche elemento in  più;
L’Albania è una terra di conquista anche per gli sponsor e nel futuro immediato nella stessa regione Balcanica sarà il Kosovo, il paese interessante.
Quest’ ultimo da maggio fa parte del Comitato Olimpico Internazionale.Negli ultimi Giocchi olimpici, Rio 2016  ha dimostrato che è riuscito a creare la sua scuola di Judo. La medaglia d’oro di Majlinda Kelmendi, la quale  è cresciuta come atleta proprio dentro questo sistema del proprio paese, ha fatto capire, che la scuola di judo prepara atleti d’elite.
L’economia di mercato ha creato un bacino d’ utenza e clienti, appetibili per le aziende italiane. Paesi che si trovano un passo da casa e facilemente raggiungibili.
Sono paesi, che amano lo sport e segueno le loro nazionali con passione in vari sport.
Un altra atleta, ma questa volta albanese, che a Rio non ha potuto dare il massimo per problemi di salute, è Luiza Gega. Lei gareggia nei 300 siepi. Poco prima di Rio ha conquistato il titolo di Campione d’Europa ad Amsterdam.

Altri atleti crescono.Vediamo che novità ci saranno in futuro su tutti i due gli aspetti: gli sponsor ed i nuovi talenti.

  •   
  •  
  •  
  •