Olimpiadi Rio 2016, Malagò: “Grande Italia, ce ne andiamo a testa alta”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Rio 2016

Olimpiadi Rio 2016, il presidente del Coni Giovanni Malagò applaude gli azzurri: “Abbiamo fatto una bellissima figura”

Le Olimpiadi di Rio 2016 appena terminate hanno lasciato un bottino niente male di 28 medaglie complessive per l’Italia, in perfetta linea con quelle conquistate 4 anni fa a Londra. Il bilancio totale conta di 8 medaglie d’oro12 di argento 8 di bronzo contro i 9 argenti e gli 11 bronzi della kermesse britannica: l’Italia ha chiuso quindi al nono posto del medagliere, riuscendo a rimanere nella top ten del panorama sportivo mondiale.
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha analizzato questi dati ed ha espresso il suo personale parere sui Giochi Olimpici appena conclusi: “Abbiamo fatto una bellissima figura, sono contento e soddisfatto. Potevamo conquistare qualche altra medaglia, ci abbiamo creduto ma mi sento orgoglioso di essere il presidente del Coni e di essere italiano“.
Abbiamo vinto medaglie che credevamo impossibili e ne abbiamo perse altre che sembravano già vinte. Il mio voto alla squadra è almeno sette e mezzo. Quando parlavo di almeno 25 medaglie, c’erano perplessità: sarebbe stato un gran risultato, tenendo conto che si erano perse medaglie potenziali nella scherma. Siamo andati oltre, e non ci siamo fatti mancare niente: la vicenda Nibali, o quella di Mangiacapre, tutti e due costretti a rientrare. Ma siamo comunque nella top ten. Tutti gli atleti medaglisti hanno un’età media di 25 anni, hanno tutte le carte in regola per ripetersi a Tokyo tra quattro anni. Dieci quarti posti non sono pochi, la vela era vicinissima a prendere due medaglie nel windsurf con la Tartaglini e nei catamarani con la coppia Bissaro-Sicouri, ma è mancata sul più bello. Nell’atletica ci è mancato Tamberi e speravo nell’ammissione di Schwazer, ma non cerchiamo alibi“.

Le squadre di beach volley e pallavolo sono arrivate entrambe in finale contro i padroni di casa del Brasile, strafavoriti e vincitori in entrambi i casi della medaglia d’oro. “Vincere l’oro sarebbe stato fantastico, ma quello attuale resta un risultato clamoroso.” Il quartier generale tricolore, Casa Italia, ha riscosso moltissimi apprezzamenti dagli addetti ai lavori per la qualità delle strutture e per l’organizzazione: “Casa Italia è stata il fiore all’occhiello di questi nostri Giochi, il luogo dove abbiamo esportato chi siamo, e fatto vedere chi è il comitato olimpico italiano”.

La candidatura di Roma 2024 è sempre aperta, anche se al momento la situazione appare molto incerta: “Noi abbiamo fatto tutto quello che si poteva in maniera elegante e discreta: poche settimane e sapremo cosa succederà”.

Il medagliere finale di questa edizione brasiliana delle Olimpiadi vede in testa gli Stati Uniti con ben 121 medaglie (46 ori), seguiti da Gran Bretagna (67 medaglie, 27 ori), Cina (70 medaglie, 26 ori), Russia (56 medaglie, 19 ori), Germania (42 medaglie, 17 ori), Giappone (41 medaglie, 12 ori), Francia (42 medaglie, 10 ori), Corea del Sud (21 medaglie, 9 ori), Italia (28 medaglie, 8 ori) e Australia (29 medaglie, 8 ori).
Per l’Italia sono arrivate 4 medaglie d’oro nel Tiro, una nella scherma, una nel Judo, una nel Nuoto e una nel Ciclismo su pista: argenti anche nella Pallanuoto, Tuffi, Beach Volley, Pallavolo e Maratona, più i bronzi nel Canottaggio e nella Lotta. L’appuntamento è ora a Tokyo, tra quattro anni.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: