Rio 2016: cala il sipario sui giochi olimpici. Il medagliere azzurro

Pubblicato il autore: Pietro D'Alessandro Segui

medaglie-rio-2016_2
Rio 2016 chiude i battenti. Alla fine dei giochi il bilancio è molto positivo per l’Italia, con un medagliere ricco e pregiato. Gli azzurri hanno conquistato 8 medaglie d’oro, 12 d’argento e 8 di bronzo ed hanno sfiorato tantissime altre medaglie. Per l’Italia Rio 2016 è stata l’Olimpiade di Niccolò Campriani, vincitore di due medaglie d’oro, delle emozioni regalate dalle squadre di pallanuoto e di pallavolo, delle quattro medaglie d’oro nel tiro ed è stata l’Olimpiade di tanti atleti che si sono presentati con il proprio bagaglio di tecnica e di sacrifici sui campi di gioco, nelle piscine, sul ring, sul tatami del judo, sulla pedana della scherma e in tutti gli altri luoghi di gara. Tutti hanno ben figurato e meriterebbero una menzione, ma alla fine contano le medaglie. E allora è giusto ricordare chi queste medaglie le ha conquistate.

Rio 2016: il medagliere azzurro – L’oro

Fabio Basile (judo 66 kg maschile) – E’ sua la prima medaglia d’oro azzurra a Rio 2016, la n. 200 dell’Italia in tutte le manifestazioni olimpiche. Esuberante judoka 21enne, sconfigge in finale il coreano An Baul nella categoria 66 kg con un “ippon” prepotente e ben congegnato.
Daniele Garozzo (fioretto individuale maschile) – Conquista l’oro nella seconda giornata dei giochi, battendo in finale lo statunitense Massialas con il punteggio di 15 a 11.
Niccolò Campriani (tiro a segno carabina 10 metri e carabina 50 metri 3 posizioni maschile) – E’ lui l’eroe italiano di Rio 2016: vince due medaglie d’oro. La prima nella carabina 10 metri sconfiggendo in finale l’ucraino Serhiy Kulish, vincitore della medaglia d’argento e il russo Vladimir Maslennikov, che ha conquistato il bronzo, la seconda nella carabina 50 metri 3 posizioni dopo una sfida al cardiopalmo con il russo Kamenskij.
Diana Bacosi (tiro a volo skeet femminile) – Contribuisce al trionfo azzurro nel tiro aggiudicandosi l’oro davanti alla compagna di squadra Chiara Cainero, che si aggiudica l’argento.
Gabriele Rossetti (tiro a volo skeet maschile) – Ha la meglio in finale sullo svedese Marcus Svensson.
Gregorio Paltrinieri (nuoto 1500 m stile libero maschile) – Non ha rivali nei 1500 metri stile libero. Guadagna l’oro davanti allo statunitense Connor Jaeger, medaglia d’argento, e all’amico Gabriele Detti, medaglia di bronzo.
Elia Viviani (ciclismo su pista omnium maschile) – Trionfa nell’omnium, una gara sfiancante che vince davanti a Cavendish malgrado una rovinosa caduta che poteva condizionarlo in maniera determinante.

Rio 2016: il medagliere azzurro – L’argento

Rossella Fiammingo (spada individuale femminile) – Conquista la prima medaglia per l’Italia a Rio 2016. In finale la siciliana è sconfitta dall’ungherese Emese Szasz per 15 a 13.
Odette Giuffrida (judo 52 kg femminile) – Conquista l’argento nella categoria 52 kg sconfitta in finale dalla kosovara Majlinda Kelmendi.
Tania Cagnotto e Francesca Dallapé (trampolino 3m sincro femminile) – Medaglia d’argento nei tuffi sincronizzati dal trampolino di 3 metri per merito di Tania Cagnotto e Francesca Dallapé, che, con grazia e stile, si piazzano al secondo posto con davanti solo le insuperabili cinesi Wu Minxia e Shi Tingmao.
Giovanni Pellielo (tiro a volo maschile) – Il veterano Giovanni Pellielo alla sua quarta Olimpiade si ferma ad un passo dall’oro e deve accontentarsi ancora una volta dell’argento sconfitto in finale dal croato Josip Glasnovic. E’ il suo terzo argento olimpico dopo il bronzo di Sidney 2000.
Marco Innocenti (Double Trap maschile) – Il toscano aveva già appagato le sue aspettative con l’ingresso in finale. La medaglia conquistata lo ripaga dei sacrifici fatti. E’ stato battuto dal kuwaitiano Fehaid Aldeehani, alle Olimpiadi da indipendente
Elisa Di Francisca (Fioretto individuale femminile) – La schermitrice di Jesi, medaglia d’oro a Londra 2012, vince l’argento sconfitta in finale per 12-11 dalla russa Deriglazova. E’ stata ad un passo dall’oro, ma, dopo una bella gara, per una stoccata ha dovuto accontentarsi dell’argento.
Chiara Cainero (tiro a volo skeet femminile) – Si arrende solo all’altra azzurra Diana Bacosi che vince l’oro. Ma la sua rimane una grande prestazione.
Marco Fichera, Enrico Garozzo, Paolo Pizzo, Andrea Santarelli (spada a squadre maschile) – Sconfitta in finale dalla Francia per 45 a 31, la squadra azzurra conquista un prestigioso argento davanti all’Ungheria.
Rachele Bruni (nuoto 10 km di fondo femminile) – Vince l’argento per la squalifica per scorrettezze ai suoi danni della francese Aurelie Muller, dietro l’olandese Van Rouwendaal, oro, e davanti alla brasiliana Okimoto, bronzo.
Daniele Lupo e Paolo Nicolai (Beach volley maschile) – Bravissimi gli azzurri anche se sconfitti in finale dai fortissimi brasiliani Alison e Bruno per 2 a 0.
Rosaria Aiello, Roberta Bianconi, Aleksandra Cotti, Tania Di Mario, Giulia Emmolo, Teresa Frassinetti, Arianna Garibotti, Giulia Gorlero, Francesca Pomeri, Elisa Queirolo, Federica Radicchi, Chiara Tebani, Laura Teani, CT Fabio Conti (Pallanuoto femminile) – Il “setterosa” disputa un’Olimpiade fantastica. Le azzurre sono sconfitte in finale dalle fortissime statunitensi per 12 a 5, ma le loro prestazioni hanno entusiasmato.
Simone Buti, Ivan Zaytsev, Osmany Juantorena, Filippo Lanza, Massimo Colaci, Simone Giannelli, Emanuele Birarelli, Oleg Antonov, Matteo Piano, Luca Vettori, Salvatore Rossini, Pasquale Sottile (pallavolo maschile) – La squadra italiana ci ha messo il cuore quando la tecnica non era sufficiente. Gli azzurri, indomabili, sono arrivati alla finale per l’oro dopo un’indimenticabile semifinale vittoriosa contro gli USA. E la sconfitta in finale per 0 a 3 contro il Brasile con scalfisce la loro prestazione di altissimo livello.

Rio 2016: il medagliere azzurro – Il bronzo

Gabriele Detti (400m stile libero e 1500 m stile libero maschile) – Gabriele Detti arricchisce il medagliere azzurro con due prestigiose medaglie di bronzo, la prima nei 400 stile libero, la seconda nei 1500 sempre stile libero salendo sul podio assieme all’amico Gregorio Paltrinieri, che conquista l’oro.
Elisa Longo Borghini (ciclismo su strada femminile) – Elisa Longo Borghini vince il bronzo alla fine di una gara dai toni agonistici elevati. Arriva terza alle spalle dell’olandese Anna Van der Breggen, che si aggiudica il titolo olimpico, e della svedese Emma Johansson medaglia d’argento. La corsa ha visto la paurosa caduta dell’olandese Van Vleuten, finita in terapia intensiva per una commozione cerebrale e tre fratture alla spina dorsale.
Giovanni Abagnale e Marco Di Costanzo (canottaggio due senza maschile) – Terzo posto e bronzo per Giovanni Abagnale e Marco di Costanzo nel due senza, alle spalle dei fortissimi neozelandesi Murray e Bond e dei sudafricani Brittain e Keeling.
Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Domenico Montrone e Giuseppe Vicino (canottaggio 4 Senza maschile) – Bronzo per il quartetto italiano dietro la Gran Bretagna, al quinto oro in cinque Olimpiadi e all’Australia argento.
Tania Cagnotto (trampolino da 3 metri femminile) – Dopo l’argento dal trampolino 3 metri sincro femminile vinto in coppia con Francesca Dallapè, Tania Cagnotto conquista il bronzo nella gara individuale sempre dal trampolino da 3 metri alle spalle delle cinesi He Zi e Shi Tingmao.
Matteo Aicardi, Stefano Tempesti, Michaël Bodegas, Christian Presciutti, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Valentino Gallo, Niccolò Gitto, Alessandro Velotto, Nicholas Presciutti, Marco Del Lungo, Andrea Fondelli, Alessandro Nora (pallanuoto maschile) – Bellissima prestazione del “settebello”, che si aggiudica il bronzo sconfiggendo nella finale per il terzo e quarto posto il Montenegro con il punteggio di 12 a 10. L’oro va alla Serbia, che aveva sconfitto gli azzurri in semifinale, l’argento alla Croazia.
Frank Chamizo (lotta libera 65 Kg) – Il cubano naturalizzato italiano probabilmente meritava la finale per l’oro. Vince comunque un ottimo bronzo sconfiggendo lo statunitense Frank Molinaro.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: