Rio 2016, Gabriele Rossetti d’oro nel tiro a volo. 16a medaglia per l’Italia

Pubblicato il autore: Maurizio Ribechini Segui

rossettiGrande impresa di Gabriele Rossetti che ha conquistato la medaglia d’oro nel tiro a volo, specialità dello skeet, ai Giochi Olimpici di Rio. Nella finalissima per la medaglia più pregiata ha sconfitto lo svedese Svensson, il quale ha sbagliato proprio l’ultimo tiro dovendosi accontentare dell’argento. Un risultato incredibile se consideriamo che ieri nelle qualificazioni Rossetti ce l’aveva fatta ad entrare in finale solo per il “rotto della cuffia”.

Gabriele Rossetti è nato 21 anni fa a Firenze ma da sempre abita a Ponte Buggianese in provincia di Pistoia. Ha ereditato la passione per il tiro dal padre Bruno, che ai Giochi di Barcellona 1992 vinse la medaglia di bronzo nella gara mista fra uomini e donne (l’oro andò alla cinese Zhang Shan). Gabriele, che fa parte delle Fiamme Oro, aveva già vinto una medaglia di bronzo ai Campionati mondiali di tiro, ma oggi ha avuto la sua vera e propria consacrazione.

Questa si tratta della 16a medaglia assoluta per l’Italia a questi Giochi di Rio, quando siamo praticamente a metà dei giorni di gara a disposizione. In totale gli atleti azzurri finora hanno vinto 5 ori, 7 argenti e 4 bronzi, collocandosi a un provvisorio ottavo posto nel medagliere. Eccellente è stata finora questa spedizione italiana nel tiro a volo dove sono arrivati ben due ori e tre argenti.

Curiosamente notiamo che è il caso di aggiornare, in positivo, questa statistica scritta alcune ore fa che voleva gli atleti della regione Toscana avere un ottimo andamento a questi Giochi: con il successo del pistoiese Gabriele Rossetti infatti al momento il “Granducato” di Toscana si porta a 3 ori, 1 argento e 1 bronzo e in un’ipotetico medagliere provvisorio si porterebbe addirittura davanti alla Spagna.
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: