Rio 2016, Teresa Almeida conquista tutti tra simpatia e qualche chilo di troppo

Pubblicato il autore: lorenzo muffato Segui

angola teamQuesta è la curiosa storia di Teresa Almeida, portiere della squadra femminile dell’Angola di pallamano che ha conquistato il pubblico olimpico. Certo, un esperto non dirà mai che il peso forma di questa atleta sia giusto per presentarsi alle olimpiadi, la ragazza proveniente dall’Angola è alta 170 centimetri e segna sulla bilancia 98 chilogrammi, non proprio il modello di atleta da seguire. Eppure questa ragazza con le sue parate, soprattutto sulla romena Cristina Neagu, ha fatto vincere ben due partite del girone di pallamano per la sua nazione. La prima, vinta con la Romania per 23 a 19 la seconda contro Montenegro per 27 a 25. La ragazza: solare, avvincente e perchè no, anche scattante per certi punti di vista, scherza sul suo peso con queste dichiarazioni rilasciate dopo un intervista: “Sono orgogliosa di essere cicciottella, temo però che dovrò perdere peso. Ma solo per indossare il vestito delle nozze: a dicembre mi sposo”. La “portiera”, si perchè ora dopo sindaca ci stiamo abituando a tutto, si definisce “portabandiera dei cicciottelli”.
Adesso, però, troverà di fronte delle avversarie toste come le spagnole, sappiamo bene che in questo sport di nicchia, ignorato da gran parte della popolazione italiana, spiccano nel palcoscenico mondiale Spagna e Francia.
L’olimpiade è bella perchè fa raccontare storie come questa, che, verranno ricordate quando citeremo la famosa olimpiade di Rio 2016. Magari sentiremo ancora parlare di Teresa detta “Bà” se porterà Angola alla vittoria di una medaglia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: