Rio 2016, sarà Pelè l’ultimo Tedoforo?

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

Tedoforo Torcia Rio 2016Il nome dell’ultimo Tedoforo delle Olimpiadi di Rio de Janeiro resta top secret. Il grande favorito delle ultime ore è ritornato ad essere Pelé, quello che insieme a Maradona è universalmente considerato il più grande calciatore di tutti i tempi. Edson Arantes do Nascimento, nome di battesimo di Pelè, è leggermente favorito rispetto al velista Torben Grael e al tennista Guga Kuerten. I papabili ad accendere il tripode venerdì sera al Maracana di Rio sembrano loro tre. Unica incognita le condizioni di mobilità di Pelè perché è reduce da due operazioni all’anca e cammina appoggiandosi ad un bastone.

Tedoforo Torcia Rio 2016, le parole di Pelè

So che qualcuno ha pensato a me sin dal giorno dell’assegnazione delle Olimpiadi di Rio, sicuramente sarebbe un grande onore, un sogno che si realizza – ha detto Pelè nel corso di una presentazione tenuta presso la sua scuola -. Quando vidi Mohammed Ali accendere il tripode ad Atlanta nel 1996 per me fu un momento molto emozionante“. Grael, già tattico di Luna Rossa all’ America’s Cup soprannominato il “mago del vento”, alle Olimpiadi vanta ben cinque medaglie, due di esse d’oro nella classe star ad Atlanta 1996 e Atene 2004 e oggi è il responsabile della nazionale brasiliana di vela. Quotazione in leggero calo per Kuerten, tennista capace di vincere tre Roland Garros. Possibile sorpresa quella di Aida dos Santos, triplista giunta quarta ai Giochi di Tokyo ’64.

Tedoforo Torcia Rio 2016, la carriera di Pelè

Secondo quanto riporta wikipedia, Pelé, pseudonimo di Edson Arantes do Nascimento è nato a Três Corações, Stato di Minas Geiras, il 23 ottobre 1940, è oggi un dirigente sportivo. Conosciuto anche come O’Rei. O Rei do Futebol o la Pérola Negra, è stato eletto dalla FIFA Calciatore del Secolo, nonché Pallone d’oro FIFA del secolo. “Successivamente ha ricevuto, unico calciatore al mondo, il Pallone d’oro FIFA onorario. È l’unico calciatore al mondo ad aver vinto tre edizioni del campionato mondiale di calcio, cosa avvenuta con la Nazionale brasiliana nel 1958 in Svezia, 1962 in Cile e nel 1970 in Messico in finale contro l’Italia di Riva e Rivera. Un suo gol, realizzato alla Svezia nella finale del 1958, è considerato il terzo più grande gol nella storia della Coppa del Mondo FIFA e primo tra quelli realizzati in una finale di un campionato del mondo. Detiene il record di reti realizzate in carriera: 1281 in 1363 partite anche se ufficialmente ha messo a segno 761 reti in 825 incontri con una media pari a 0.92 gol a partita.
Fa parte della National Soccer Hall of Fame ed è stato inserito dal settimanale statunitense TIME nel “TIME 100 Heroes & Icons” del XX secolo. È stato dichiarato “Tesoro nazionale” dal presidente del Brasile Jânio Quadros e, nel luglio 2011, “Patrimonio storico-sportivo dell’umanità”.
Dal 2010 è presidente onorario dei New York Cosmos”. Nutritissimo ovviamente anche il suo Palmares, eccolo nel dettaglio:

CLUB

Competizioni nazionali

10 Campionato Paulista: Santos: 1958, 1960, 1961, 1962, 1964, 1965, 1967, 1968, 1969, 1973
4 Torneo Rio-San Paolo: Santos: 1959, 1963, 1964,1966
5 CBF-Taça Brasil: Santos: 1961, 1962, 1963, 1964, 1965
1 Torneo Roberto Gomes Pedrosa: Santos: 1968
1 Campionato NASL: New York Cosmos: 1977

Competizioni internazionali

2 Copa Libertadores: Santos: 1962, 1963
2 Coppa Intercontinentale: Santos: 1962, 1963
1 Supercoppa dei Campioni Intercontinentali: Santos: 1968

NAZIONALE

3 Campionato mondiale: 1958, 1962, 1970

INDIVIDUALE

11 Capocannoniere del Campionato Paulista: 1957 (36 gol), 1958 (58 gol, record per il Campionato Paulista), 1959 (45 gol), 1960 (33 gol), 1961 (47 gol), 1962 (37 gol), 1963 (22 gol), 1964 (34 gol), 1965 (49 gol), 1969 (26 gol), 1973 (11 gol)
2 Capocannoniere della Taça Brasil: 1961 (7 gol), 1964 (7 gol)
1 Capocannoniere del Torneo Rio-São Paulo: 1963 (14 gol)
1 Capocannoniere della Copa Libertadores: 1965 (8 gol)
1 Capocannoniere della Copa América: Argentina 1959 (8 gol)
1 Calciatore sudamericano dell’anno: 1973
1 MVP del Campionato NASL: 1976
3 All-Star Team del Campionato NASL: 1975, 1976, 1977
Inserimento nella National Soccer Hall of Fame:1993
Atleta del Secolo del CIO: 1999
Calciatore del secolo della FIFA: 2000 (con Diego Armando Maradona)
Patrimonio storico-sportivo dell’umanità del Brasile: 2011
Pallone d’oro FIFA – Prix d’Honneur: 2013

  •   
  •  
  •  
  •