Windsurf, i Campionati Europei si tingono d’azzurro: Tanas e Speciale conquistano l’oro.

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

239063_giorgiaspeciale

L’Italia del windsurf torna protagonista in Europa. A far sorridere sono le categorie giovanili di specialità.  Giorgia Speciale della Sef Stamura Ancona nella categoria under 17 femminile ed Edoardo Tanas della Fraglia Vela Malcesine nella categoria under 15 maschile, vincono l’oro ai Campionati Europei Techno disputati a Sopot in Polonia. Le ultime gare si sono concluse l’altro ieri e per i due azzurrini è stato un autentico trionfo. La manifestazione polacca si è tinta così d’azzurro.

Per Giorgia Speciale si è trattato dell’ennesimo successo di una carriera sportiva davvero di primo livello, mentre Edoardo Tanas ha ottenuto il primo successo di un atleta del Garda nella storia del windsurf giovanile.

Giorgia Speciale ha conquistato l’oro al termine di un duello appassionante con l’israeliana Shira Benbenisti. Raggiunta la parità dopo la prima prova, nella seconda le è bastato il quarto posto contro il sesto dell’avversaria per bissare il titolo europeo conquistato lo scorso anno in Lettonia.

Una vittoria ottenuta con grinta e temperamento, al termine di prove che hanno tenuto con il fiato sospeso tutti i tifosi italiani. Il successo della spedizione italiana è stato arricchito da una buonissima prestazione di squadra, con il settimo posto di Marta Tanas della Fraglia Vela Malcesine e con il decimo di Enrica Schirru del Windsurfing Club Cagliari. Il bronzo è è andato alla polacca Lidia Sulikowska.

Egualmente significativo il successo di Edoardo Tanas della Fraglia Vela Malcesine, che ha condotto le sue gare con una forte personalità, riuscendo nell’ultima prova a superare l’israeliano Eyal Zror che alla fine è stato costretto a cedere per un solo punto. Medaglia di bronzo al francese Mathys Ghio a tre punti di distacco da Tanas. Gabriele Guella del Circolo Surf Torbole chiude tredicesimo.

Davvero sfortunata, nella categoria under 15 femminile, Marta Monge del Circolo Nautico Loano, che per tre giornate ha condotto la competizione ed alla fine conclude sesta, quinta tra le europee. Medaglia d’oro per la francese Elisa Jariel ed argento alla connazionale Mathilde Garandeau. Bronzo per l’israeliana Sharon Kantor. Le altre italiane si sono così classificate: quindicesimo posto per Lavinia De Felici della LNI Civitavecchia, sedicesimo per  Gaia Busetta della Canottieri Marsala.

Nella categoria under 17 maschile Nicolò Renna del Circolo Surf Torbole è giunto invece settimo. Il ragazzo italiano è stato autore di una grande rimonta in condizioni che non sono state sicuramente tra le migliori per lui. Il titolo di campione d’Europa è stato conquistato dall’ israeliano Itai Kafn, seguito dal francese Fabien Pianazza e dall’altro israeliano Gad Matosevich.

Anche in questa categoria l’Italia si è ottimamente comportata, grazie al decimo posto di Federico Ferracane della Canottieri Marsala e all’undicesimo di Nicolò Gatti del Circolo Surf Torbole.

Ora breve pausa e poi il windsurf tornerà di nuovo protagonista. Già si pensa infatti ai Campionati Mondiali in programma al Circolo Surf Torbole a fine ottobre, mentre gli Europei del prossimo anno si svolgeranno sempre a fine luglio a Lorient nella regione francese della Bretagna. E, c’è da scommetterlo, l’Italia sarà ancora protagonista. Soprattutto nelle categorie giovanili. Lo squadrone azzurro è già pronto a stupire di nuovo.

  •   
  •  
  •  
  •