WWE RAW, puntata 29/8: ufficiale Lesnar vs Orton e clamoroso ritorno di Triple H. Owens è il nuovo campione. [VIDEO]

Pubblicato il autore: simone canini Segui

La WWE cambia look: svelati i nuovi loghi di Raw e SmackDownWWE Raw ora è il Kevin Owens Show. Il lottatore canadese si aggiudica infatti il match a quattro uomini valido per il WWE Universal Championship, reso vacante da Finn Bàlor, costretto ad abdicare (dopo averlo conquistato pochi giorni fa a WWE SummerSlam) per via del grave infortunio subito alla spalla durante l’incontro con  Seth Rollins, anch’egli presente nell’incontro di stanotte, in compagnia di Big Cass e di Roman Reigns, sempre più disprezzato dal WWE Universe, nome con cui si fa riferimento all’intero mondo di spettatori WWE. Chissà quali conseguenze porterà la vittoria di Owens nel suo rapporto con il connazionale Chris Jericho, che apre la puntata sconfiggendo per sottomissione Neville utilizzando la sua Walls of Jericho, tornata finalmente decisiva nell’indirizzare le sorti di un match. Eccitante lo scenario che vedrebbe i due affrontarsi per il titolo. La puntata prosegue con le vittorie di Nia Jax, che spazza via una lottatrice locale e Sami Zayn, che riesce a sbarazzarsi seppur con qualche difficoltà di un affamato Jinder Mahal. Ed affamati sono anche Luke Gallows e Karl Anderson, a caccia del WWE Tag Team Championship detenuto da ormai quasi un anno dal New Day. I tag team si affrontano con al loro fianco rispettivamente Dana Brooke e la neo diva di WWE Raw Bayley, lanciatissima verso una chance titolata. Sono infatti i campioni in carica e la ragazza che porta felicità ad aggiudicarsi l’incontro. Cattive notizie arrivano invece sul fronte svizzero, Cesaro perde infatti il suo match contro l’irlandese Sheamus che porta la sfida al meglio di sette incontri dalla sua portando la sfida sull’2-0. Lo svizzero sembra aver subito anche un infortunio alla zona lombare a causa dei ripetuti colpi ricevuti. Prosegue ininterrotta la passerella di Braun Strowman, in continua ascesa sbaragliando ogni avversario (seppur modesto) ogni settimana e a caccia di un serio sfidante. Sfidante che Darren Young ha già nel suo vecchio compagno di coppia Titus O’Neil, che ancora una volta lo spazza via dal ring assieme al mentore di Young Bob Backlund. Scontro verbale poi fra Paul Heyman e Stephanie Mcmahon, successiva alla multa di 500 dollari inflitta a Brock Lesnar a causa dell F-5 eseguita a Summerslam su Shane McMahon, commissioner di SmackDown Live nonchè fratello di Stephanie. Il manager di Lesnar si scusa con la commissioner di Raw nascondendo un ghigno beffardo. Il diverbio accende le luci sui due sfidanti nel main event di SummerSalm e questo porta la federazione si Stamford ad annunciare un attesissimo rematch tra Randy Orton e Brock Lesnar il prossimo 24 settembre. Si arriva al main event di questa puntata. L’incontro è duro e piuttosto lento all’inizio. Una breve accelerazione si ha per mano di Big Cass, che viene prontamente eliminato da Kevin Owens in seguito ad una Frog Splash. Il match prosegue fra gli ora tre contendenti ed è Roman Reigns stavolta a prendere in mano le sorti dell’incontro, che si alza di livello tanto da meritarsi il “This is awesome!” (“questo è magnifico”) dell’intera arena. Quando tutto sembra girare dalla parte di Reigns, ecco arrivare dal nulla Triple H che esegue la sua Pedigree sul “mastino” e butta letteralmente Rollins sul corpo del rivale per lo schienamento. Reigns eliminato. Il “Re dei Re” riporta sul ring anche Owens e sembra intenzionato a colpire anche lui favorendo Rollins, in ricordo della vecchia alleanza con l’Authority. Ma incredibilmente Triple H si volta verso Rollins e prima di eseguire la Pedigree offre un cenno d’intesa a Owens, che incredulo, schiena colui che viene considerato il futuro della WWE. 1…2…3! KEVIN OWENS E’ IL NUOVO WWE UNIVERSAL CHAMPION! Triple H lascia l’arena dopo aver regalato un’occhiataccia a Mick Foley e senza considerare la moglie, che si dichiara all’oscuro di tutto. Poi è un tributo al neo campione, che seppur vincendo in modo discutibile, per il suo percorso in WWE si merita il “You deserve it!” (“Te lo meriti!”) del’intera arena.
Rimane l’assoluta incertezza sul seguito che avranno le azioni di Triple H e si aprono numerosi scenari per decretare il futuro sfidante del nuovo campione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: