Al via la Ryder Cup 2016: Europa alla ricerca del record!

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

Ryder Cup 2016
Ryder Cup 2016
– Al via tra poche ore la 41esima edizione della Ryder Cup, a Chaska nel Minnesota. Europei alla ricerca del record storico, quarta edizione vinta di fila, e americani che tentano di lavare l’onta subita negli anni passati e tornare ad alzare il trofeo in casa. Il programma degli incontri durerà fino a domenica (notte inoltrata in Italia).

Ryder Cup 2016 – Europa vs America, una sfida eterna che potrebbe portare ad un nuovo record per il vecchio continente: Europa che potrebbe cogliere il quarto successo consecutivo, un nuovo record visto che i golfisti europei non sono mai andati oltre le tre vittorie consecutive. Inarrivabile il record statunitense di 13 vittorie di fila, dall’edizione 1959 a quella 1993, ma stiamo parlando di storia “antica”. L’edizione attuale della Ryder Cup, quella che gli esperti definiscono ‘moderna’, comincia la sua storia nel 1979. Da quell’anno l’Europa è riuscita per ben tre volte a fare filotto di tre vittorie, mentre gli americani solo una.
Il riscatto americano prenderà il via tra meno di un’ora. Nei ‘foursome’ del mattino, ovvero le sfide a coppie, ad aprire le danze troviamo la coppia composta da Jordan Spieth e Patrick Reed. I due golfisti americani, protagonisti della disfatta dell’edizione 2014, dovranno subito affrontare due veterani europei come Justin Rose e Henrik Stenson.
Prima giornata che si concluderà con altri quattro match il pomeriggio e che assegnerà i primi otto punti del torneo.
Il clima sarà tutto a favore dei padroni di casa. Anche le condizioni del campo e le statistiche sembrano favorire il team statunitense. Il field di Chaska pare sia molto tecnico e quindi più consono alle caratteristiche dei golfisti stelle e strisce. Ben dodici contendenti statunitensi rientrano nelle prime 31 posizioni del world ranking, mentre solo sei tra gli europei fanno parte della medesima classifica, sette se vogliamo considerare Chris Wood che è 32esimo nel ranking.
I ‘continentali’ vedono nelle loro fila anche sei debuttanti: seppure siano comunque giocatori di alto livello, il loro rendimento sarà tutto da scoprire e potrebbero pesare in un senso come nell’altro per le chance di vittoria dell’Europa.
Inoltre i sei outsider europei potrebbero risentire del tifo pesante a favore dei padroni di casa. Tifo che è partito con largo anticipo, già da un mese il grido ‘USA’ segue i golfisti di casa. C’è la grinta e la voglia di rivalsa, ma tutta l’attenzione mediatica che sta suscitando questa edizione della Ryder Cup sta pressando non poco i golfisti americani. Dovranno in tutti i modi cancellare la pesante sconfitta patita nel 2012, sempre nei circuiti di casa, quando le prime giornate davano gli ‘star & stripes’ favoriti e partiti con un buon vantaggio (10 a 6 dopo le prime due giornate), per poi capitolare nella prova di squadra.

Ryder Cup 2016 – La competizione avrà luogo fino a domenica. Ci saranno in palio 28 punti, assegnati nelle varie sfide (1 punto per la vittoria, mezzo punto per la parità). In caso di parità totale alla fine della Ryder Cup 2016, il trofeo rimarrà all’Europa in quanto defender, ovvero colei che detiene la vittoria dell’edizione precedente.

I match della mattina in programma fra poco vedono:
Match 1, 7:35 a.m. (14:35 ora italiana)
Jordan Spieth/Patrick Reed(USA) v. Justin Rose/Henrik Stenson (EUR)

Match 2, 7:50 a.m. (14:50 ora italiana)
Phil Mickelson/Rickie Fowler (USA) v. Rory McIlroy/Andy Sullivan (EUR)

Match 3, 8:05 a.m. (15:05 ora italiana)
Jimmy Walker/Zach Johnson (USA) v. Sergio Garcia/Martin Kaymer (EUR)

Match 4, 8:20 a.m. (15:20 ora italiana)
Dustin Johnson/Matt Kuchar (USA) v. Thomas Pieters/Lee Westwood (EUR)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: