Hockey: Colpito dal disco muore l’arbitro Pavel Lainka

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

lainka-pavel-rozhodci
Non ce l’ha fatta Pavel Lainka, arbitro ceco di hockey su ghiaccio, arresosi dopo aver passato due settimane in terapia intensiva.

Un dramma, un tragica vicenda iniziata il 25 agosto scorso quando, il direttore di gara ventiquattrenne, durante un match juniores tra Brno e Šumyperk venne colpito dal disco, in seguito ad una violenta conclusione destinata in porta, direttamente sulla testa. Pavel, accasciatosi al suolo, subito soccorso e trasportato d’urgenza in ospedale per essere ricoverato.

Dopo sedici giorni in terapia intensiva è crollato, morendo il 10 settembre.

L’annuncio è arrivato dal sito ufficiale della National hockey league (NHL) con le parole di Robert Nowotny: “Dopo un grave trauma cranico ci ha lasciato il nostro amico e collega Pavel Lainka. Condoglianze alla famiglia. Riposa in pace”.

Leggi anche:  UFC, dove vedere Hermansson-Vettori: diretta tv e streaming

Una persona positiva, un ragazzo sempre felice e sorridente, per tanti un amico, per tutti “un arbitro di grande successo” coì lo ha definito Vladimir Sindler, presidente della Lega ceca di hockey ghiaccio che per esprimere il proprio cordoglio ha istituito un minuto di silenzio prima di tutte le prossime partite di campionato ceco.

Era la cosa che più amava, la sua passione, da sempre. Sicuramente qualcosa cambierà sulle piste di pattinaggio della Repubblica Ceca e non solo, quel ragazzo, quella casacca bianconera, mancherà.

 
 

  •   
  •  
  •  
  •