Il “Grande giorno” di Tania Cagnotto: il sì all’Isola d’Elba!

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui

Risultati immagini per tania cagnotto
Lo aveva detto Tania Cagnotto in un’intervista alle Olimpiadi di Rio ed è stata di parola, è arrivato il grande giorno di Tania Cagnotto e Stefano Parolin, che si sono detti sì nell’incantevole cornice dell’Isola d’Elba.
La bella nuotatrice bolzanina e Stefano Parolin si sono sposati la mattina del 24 settembre nella chiesa della Madonna dell’Uva all’interno del parco dell’Hotel Hermitage alla Biodola. Una splendida giornata estiva e l’incantevole panorama del golfo della Biodola hanno fatto da sfondo alle nozze. Con gli sposi, circa 150 invitati hanno così goduto di qualche giorno di vacanza e del bel clima del periodo. La scelta dei due sposi è stata non a caso quella dell’Isola d’Elba infatti è proprio lì che si incontrarono il 9 maggio 2009, giorno del compleanno di Tania; questo il motivo della scelta per il giorno più importante della loro vita.

Nozze in stile hollywoodiano, per l’atleta mobilitati stilisti e make up artist, e tutto l’evento è stato gestito da una wedding planner professionista. Ad accompagnare Tania all’altare il padre Giorgio, anche lui campione di tuffi. Testimone dell’olimpionica è stata l’inseparabile compagna di tuffi Francesca Dallapè, proprio con lei Tania Cagnotto ha conquistato moltissime medaglie e titoli mondiali e olimpionici.

Stefano Parolin: chi è il fortunato sposo?
Stefano Parolin fidanzato storico della Cagnotto, ora è il marito, nella vita è un giocatore di calcio a 5 e commercialista, che ha chiesto di sposare la moglie a Venezia, nel corso di una cena romantica. La coppia convive dal 2010 e ora andrà in viaggio di nozze.

Dopo il matrimonio Tania continuerà con i tuffi?
Ma la domanda che tutti si fanno è, ma Tania Cagnotto dopo il matrimonio continuerà la favolosa carriera? La bolzanina ha detto più volte che la sua intenzione è di lasciare i tuffi al top della carriera, ovviamente a 31 anni a breve potrebbe ritirarsi. Ovvio che dispiace visto che è considerata la più grande tuffatrice di tutti i tempi, facendo collezione di titoli e medaglie, ultime quelle alle Olimpiadi brasiliane, dove si è aggiudicata la medaglia di bronzo dal trampolino di 3 metri e quella d’argento nel trampolino sincro in coppia con Francesca Dallapé. La speranza è che possa allungare la sua attività agonistica per regalare ai suoi fan altre vittorie emozionanti.

In merito a questo Tania Cagnotto, alla vigilia delle nozze si era confidata a Vanity Fair, queste le sue parole: “Quando capisci di aver espresso il massimo, è più facile smettere. Ti rendi conto di non aver più niente da dare e sei meno motivato. Poi io sono una che non lo ha mai fatto per i soldi”. Ritiro? “Sì, assolutamente. Farò ancora una gara italiana, poi valuterò se prendere parte ai prossimi Mondiali (a Budapest nel luglio 2017) ma l’intenzione è quella di chiudere. O le cose le faccio bene, oppure non le faccio”.+
Le parole di Tania sono chiare, quando smetterà con i tuffi rimarrà il ricordo di una campionessa semplice, spontanea mai fuori dalle righe, che ha portato in alto i colori della bandiera azzurra in tutto il Mondo.


 

  •   
  •  
  •  
  •