Mondiali Futsal: Italia, buona la prima

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

Fortino-calcio-a-5-italia-foto-pagina-fb-nazionale-italiana-futsal-paolo-cassella-800x546
Dopo le prime partite del 10 settembre, nella notte anche l’Italia ha fatto il suo esordio nei Mondiali Futsal di Colombia. La nazionale azzurra di calcio a cinque allenata da Roberto Menichelli, a Cali supera all’esordio il Paraguay col punteggio finale di 4-2.

Una vittoria sudata e in rimonta, con i sudamericani, guidati dalla leggenda del calcio paraguaiano Chilavert, che a fine primo tempo conducevano per 2-1 . Vittoria anche importantissima visto che sulla carta era questa l’avversaria più pericolosa del gruppo C, dove gli azzurri se la dovranno anche vedere nella notte tra il 14 e il 15 settembre contro il Guatemala ancora a Cali e nella notte tra il 17 e il 18 settembre contro il Vietnam a Bucaramanga.

A passare in vantaggio sono proprio i paraguaiani con una rete di Juan Salas dopo soli 7’18”, dopo un ottimo schema su calcio d’angolo. Altri rischi con Rejala prima e Javier dopo. Quindi ecco il pareggio italiano firmato su calcio piazzato da Lima. Ma a pochi minuti dall’intervallo arriva la doppietta di Salas.

Ma l’Italia non si dà per vinta e sfodera un secondo tempo eccezionale. Pronti-via e subito Sergio Romano trova il pareggio con la classica “puntata” da futsal su assist di Fortino. Poco dopo ecco la rete di Kakà, che porta addirittura davanti la squadra di Menichelli. L’azzurro sfrutta una deviazione decisiva di Juan Salas. A complicare le cose ai sudamericani ci pensa l’espulsione di Gabriel Ayala, che precede il 4-2 finale realizzato da Merlim.

Il prossimo appuntamento, come anticipato, sarà nella notte tra mercoledì e giovedì alle ore 1 italiane contro il Guatemala. I centramericani hanno esordito male perdendo 4-2 contro il Vietnam. Vincere significherebbe ipotecare il primo posto nel girone, evitando quasi certamente il favoritissimo Brasile fino alla finale. Quanto alle altre sfide finora giocate ecco una panoramica generale. Prima di tutto il pareggio dei padroni di casa colombiani nell’esordio contro il Portogallo; quindi il 6-4 della Russia alla Thailandia e il 3-1 del favoritissimo Brasile sull’Ucraina. Questa notte sarà la volta dell’Argentina, nel gruppo E contro il Kazakistan, e della Spagna, nel gruppo F contro l’Iran.

Il regolamento del torneo prevede il passaggio del turno agli ottavi di finale delle prime due classificate di tutti i gironi, a cui si aggiungono le quattro migliori terze, che vengono ripescate. Poi sarà la volta della fase a eliminazione diretta. L’Italia spera di fare il salto di qualità dopo le ultime tre edizioni, che sono state le migliori della storia azzurra in questo sport. Secondo posto contro la Spagna nel torneo del 2004 disputato a Taipei Cinese (ex Taiwan) e medaglia di bronzo sia nel 2008 in Brasile (fuori ancora contro la Spagna, stavolta in semifinale, e vittoria sulla Russia nella finalina) che nel 2012 in Thailandia (ancora una volta ko contro la Spagna in semifinale e vittoria netta in finalina sulla Colombia).

Quanto all’albo d’oro dei Mondiali Futsal, esso è dominato da Brasile e Spagna con rispettivamente cinque e due vittorie. I verdeoro aggiungono alla lista anche un secondo e un terzo posto; sempre sul podio. Quasi lo stesso potrebbe dirsi per gli iberici, che contano anche un bronzo e ben tre argenti; ininterrottamente sul podio dal 1992, con la sola eccezione dell’edizione del 1989 (la prima).

  •   
  •  
  •  
  •