Paralimpiadi Rio 2016: i primi risultati degli italiani

Pubblicato il autore: Doro Thea Segui

Giungono già i primi risultati da parte degli atleti italiani nell’ambito delle Paralimpiadi 2016, manifestazione olimpica riservata ad atleti con disabiltà, che si stanno svolgendo in questo periodo a Rio De Janeiro, località che ha già ospitato le Olimpiadi un mese fa. Partiamo dal nuoto: forte l’acuto di Emanuela Romano: l’atleta, durante la prova femminile, specialità dorso, ha raggiunto il nuovo record italiano, che ammonta a 1’32”42. La nuotatrice italiana ha raggiunto l’accesso alle finali, grazie al raggiungimento del sesto miglior tempo nella sopracitata specialità. In altre specialità, figurano le ottime prestazioni dell’atleta Alessia Berra, con il suo quinto miglior crono in vista della finale, con un tempo di 1’07”39. Importante anche il tempo di Giovanni Sciaccaluga, ottimo nuotatore che si è ieri cimentato nel 200 metri stile libero S5 con un tempo di 2’54’48.

Leggi anche:  Pallamano Serie A femminile: Ariosto Ferrara-HAC Nuoro 40-35, sagra del gol al Pala Boschetto

Nessuna medaglia, almeno per adesso, per quanto concerne l’atletica leggera, ma i giochi sono iniziati soltanto ieri. In tale disciplina, da segnalare nel frattempo l’acuto del Brasile, che ha già conquistato un oro e un argento, che l’hanno portato istantaneamente in vetta al medagliere. Odair Santos, atleta carioca, risulta essere al settimo argento della sua carriera, tutti raggiunti alle Paralimpiadi. La medaglia d’oro, invece, è stata vinta dall’atleta Ricardo Costa de Oliveira, grazie alla sua affermazione nella disciplina del salto in lungo: per lui, una prestazione conclusasi con il raggiungimento della distanza di ben 6.52 metri.

Bebe Vio

Per quanto concerne il getto del peso, oltre alle affermazioni degli atleti greci e kenioti, figura la partecipazione di Onej Tapia, atleta italo-cubano che, però, non ha particolarmente brillato nella prestazione, dato che alla gara potevano partecipare sia atleti con gravi difficoltà alla vista, sia quelli con problemi leggermente meno gravi. L’italo-cubano, in ogni caso, avrà la possibilità di rifarsi il prossimo lunedì: si terrà, infatti, proprio quel giorno il lancio del disco, in cui l’atleta italo-cubano risulta essere campione d’Europa in carica. Chissà che non riesca a portare a casa una medaglia?

Leggi anche:  Pallamano Serie A: Conversano-Sparer Eppan 28-25, pugliesi in vetta al torneo

Sempre per quanto riguarda l’atletica, figura l’eliminazione dell’atleta albanese Arjola Dedaj 14esima in 13”43. La ragazza cercherà il riscatto nel salto in lungo, disciplina che favorisce. Tanti gli italiani in gara per le Paralimpiadi di Rio De Janeiro 2016. Tra questi, forse sono sei coloro che sono in lizza per il raggiungimento di un importante titolo. Tra questi sei, potrebbe figurare la giovanissima schermitrice Beatrice detta Bebe Vio, di cui vi abbiamo già parlato raccontandovi la sua particolare storia. Da considerare, nell’automobilismo, una possibile vittoria del celeberrimo atleta Alex Zanardi, che non ha certo bisogno di presentazioni. L’atleta italiano ha già vinto una medaglia d’oro ai Giochi di Londra del 2012, categoria handbike. Ancora, la centometrista Martina Caironi potrebbe dar soddisfazioni all’Italia, così come Francesca Porcellato, il campione d’equitazione Ferdinando Acerbi e Giuly Versace, molto conosciuta dal pubblico anche dopo la sua apparizione al celebre talent show televisivo Ballando con le Stelle. Questo il punto della situazione tra chi ha già vinto qualcosa nella prima giornata e chi sono i “papabili” alla vittoria di una medaglia alle Paralimpiadi di Rio De Janeiro 2016, che si stanno proprio svolgendo in questi giorni, dopo la chiusura delle Olimpiadi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: