Rio 2016: il via alle Paralimpiadi

Pubblicato il autore: Maria Aufiero Segui
Rio 2016: il via alle Paralimpiadi

Rio 2016: il via alle Paralimpiadi

E quando il sentirsi atleti va ben oltre il nostro corpo, la forza di volontà di uomini e donne e la voglia di rimettersi in discussione fa riaccendere la fiamma Olimpica, dando inizio nella giornata di ieri alle Paralimpiadi 2016 che saranno ospitate in Brasile fino al prossimo 18 settembre. Dopo la cerimonia di apertura dei Giochi Paralimpici al Maracanã, Rio De Janeiro accoglie ufficialmente gli atleti con disabilità fisiche, ammessi ai giochi secondo i criteri stabiliti dal Comitato Paralimpico Internazionale (CPI).

Sin dalle prime Paralimpiadi di Roma del 1960, gli atleti si sono affrontati in diverse discipline, che da quest’anno accoglieranno tra le tante anche canoa e triathlon. A partecipare ai giochi oltre 4300 atleti disabili da 176 paesi, un dato molto rilevante è che a  sul numero totale degli atleti che parteciperanno alle Paralimpiadi 2016, circa 1.650 saranno donne, ovvero il 10 per cento in più rispetto alle Paralimpiadi di Londra 2012.

Gli atleti italiani in gara in questa edizione sono 101. Quest’anno, gli occhi saranno puntati Alex Zanardi, intenzionato  a conquistarsi l’oro anche in questa edizione delle Paralimpiadi. Occhi puntati anche sulla portabandiera Martina Caironi, classe 1989, campionessa paralimpica mondiale ed europea nei 100 metri nella categoria T42, medaglia d’oro a Londra 2012.

In lista, tra i nomi dei 101 italiani in gara, ci sono nomi ben noti, che si sono fatti conoscere nell’edizione dei giochi paralimpici di Londra 2012 come Assunta Legnante,  campionessa paralimpica di getto del peso della categoria F1, la quale, stando al programma delle gare, il prossimo mercoledì 14 settembre alle ore 15,30 dovrà difender l’oro conquistato a Londra 2012. Altro nome noto è quello di Andrea Pelligrini, per la scherma in carrozzina, la cui presenza era stata in dubbio per molto e Federico Morlacchi che a Londra 2012 tornò a casa con sole 3 medaglie di bronzo.

Ed già dalla prima giornata il medagliere vede trionfare la Cina con ben 11 medaglie all’attivo, delle quali 4 ori, 5 argenti e 2 bronzi. A seguire la Gran Bretagna con 4 ori e 1 argento per un totale di 5 medaglie, mentre i padroni di casa per ora hanno all’attivo solo 2 medaglie, 1 oro e 1 argento.
E nell’attesa che gli atleti italiani facciano la loro discesa in campo non ci resta che goderci questo spettacolo sportivo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: