Rubiera (RE) è in serie A grazie alla pallamano

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Rubiera%20ancora%20in%20serie%20A(1)E’ il vanto sportivo di Rubiera, piccolo comune reggiano a pochi km dalla provincia di Modena. Stiamo parlando della Pallamano Secchia Rubiera che quest’anno disputa il campionato nazionale di A2. Ma come ha avuto inizio questa bella avventura sportiva che riguarda una disciplina che un critico cinematografico non esiterebbe a definire d’essai?
La storia della Pallamano rubierese inizia nel 1974 con la nascita della Pallamano Rubiera. La squadra composta da atleti giovanissimi arriva alla serie A nella stagione 1978/79. Dopo alcuni alti e bassi, dal 1982/83 si piazza stabilmente nel massimo campionato. All’inizio dei ’90 arriva la prima partecipazione alle coppe europee, abituale in tutti i campionati futuri. Nel 93/94 Rubiera vince la prima Coppa Italia. Grazie alla fusione con la Pallamano Modena nasce
la Pallamano Secchia, con sede ed attività a Rubiera. Arriva subito la vittoria dello scudetto Under 19 (stagione 2002/03), poi nel 2004/05 la seconda Coppa Italia. Infine nella stagione 2007/08 la Pallamano Secchia vince l’Handball Trophy.
Nella stagione 2010/11 la Pallamano Secchia retrocede in A/2. Subito dopo la retrocessione i dirigenti storici della Pallamano Secchia decidono di ritirarsi e di chiudere la società.
Il movimento pallamanistico rubierese viene tenuto in vita da un nuovo gruppo di persone, per lo più genitori di ragazzi che giocano nelle giovanili, che nella calda estate del 2011 si uniscono e danno vita ad una nuova società che prende il nome di Pallamano Secchia Rubiera: si riparte da zero con il settore giovanile e una squadra seniores in serie B. Nella stagione 2011/12 Rubiera vince lo Scudetto nella categoria Under 16 maschile.Nella Stagione 2012/13 la prima squadra si iscrive alla Serie A2. Ancora una volta è il settore giovanile a regalare le maggiori soddisfazioni. La Squadra Under 18 arriva fino alla Finale Scudetto ma viene sconfitta dal Bolzano.

  •   
  •  
  •  
  •