Tiger Woods, si avvicina il rientro: ‘Forse torno ad ottobre’

Pubblicato il autore: luigi gatto Segui

636009165919767228-USATSI-8762985Nella giornata di martedì il golfista Tiger Woods è entrato in classe di sua figlia Sam, 3 anni, nella scuola elementare di Jupiter, America. Apparentemente non ha detto ai bambini che era un ex golfista.

A maggior ragione, il 14 volte campione Slam ha annunciato sul suo sito web mercoledì che vuole tornare quest’anno. Woods, che non gioca un torneo ufficiale del PGA Tour disputatosi nell’agosto 2015 quando terminò con un amaro decimo posto nel Wyndham Championship, spera di giocare il Safeway Open dal 13 al 16 ottobre al Resort Silverado e Spa a Napa, California, che apre la stagione 2016-2017 di golf.

Woods, che è stato operato due volte alla schiena nel 2015, ha anche detto di voler giocare nel Turkish Airlines Open dal 3 al 6 novembre ad Antalya, Turchia, e l’Hero World Challenge, dall’1 al 4 dicembre ad Albany nelle Bahamas, un torneo che ha tra gli sponsor la fondazione di Tiger Woods.

Leggi anche:  Giro d'Italia 2021, la Sicilia conferma le sue tappe

Il mio recupero è arrivato al punto da potermi permettere di fare programmi, ma c’è ancora del lavoro da fare – ha detto Woods, che ha vinto 79 titoli nel Bridgestone WCG Invitational nel 2013. Woods, capace di essere numero uno al mondo più settimane di qualunque altro, è sceso al 711esimo posto del ranking mondiale a causa della sua inattività.

“La possibilità di giocare o meno dipende dai progressi che faccio e dal recupero. Spero di avere un livello di gioco sufficiente per giocare.”

Woods, che ha combattuto con infortuni alla schiena, ginocchio sinistro, gomito collo e spalla ha rinunciato a diversi eventi nel passato e ha ammesso come sia stato “difficile”prendere queste decisioni, ma “sono stato intelligente nel recuperare e non ho avuto fretta. Ho passato dei bei momenti coi miei bambini Sam e Charlie, e ho anche lavorato per diversi progetti tra cui il disegno di un campo da golf, l’imminente 20esimo anniversario della mia fondazione e il mio libro sul Masters 1997. Ma mi manca competere.”

Il numero uno al mondo Jason Day, che si sente spesso con Woods, ha detto che secondo le sue informazioni l’americano è vicino al ritorno alle competizioni.

Leggi anche:  Pallamano, Serie A: Conversano nuova capolista

“Non vedo l’ora di vederlo giocare nuovamente, vedere a che punto è il suo gioco – ha detto Day, che questa settimana gareggia nel BMW Championship – C’è curiosità nel vedere come il suo corpo reggerà e come starà mentalmente- Penso che la cosa più dura per lui sia cercare di tornare davvero in forma, il che è ovviamente difficile. Nonostante ci aspettiamo grandi cose da lui, io personalmente non mi aspetto troppo nonostante sia Tiger Woods… dovrebbe ricominciare con pochi tornei, ma spero che torni molto velocemente… e sarebbe divertente giocare contro di lui quando sarà nella sua miglior versione.”

Il 4 volte campione Slam Rory Mcllroy ha invece detto: “Non sarò lì quella settimana… sarà un po’ come al circo. Mi mancava il ronzio che creava ai tornei. Porta un’atmosfera unica. Sarebbe grandioso vederlo al top per altri 5 anni. Penso che siano tutti eccitati nel vederlo di nuovo nel circuito, speriamo che possa stare in salute per tanto tempo e darsi una chance.”

  •   
  •  
  •  
  •