International stars showcase, undici italiani in Arizona

Pubblicato il autore: Loredana Falduzza Segui

fibs1

Sono complessivamente undici i giocatori italiani tra i venti partecipanti all’International stars showcase, in programma negli Stati Uniti presso il Glendale Community College, in Arizona, martedì 11 ottobre. I protagonisti: Riccardo Tassoni (classe 1999) catcher e prima base di Bologna, Valdemaro Faticanti (1999) catcher e terza base di Firenze, Simone Alfinito (1997) interno e lanciatore di Grosseto in forza alla Crocetta Parma, Matteo Friggeri (1997) terza base di Poviglio (Reggio Emilia), Tommaso Giarola (2000) interno di Torino, Federico Calvo (1997) lanciatoremancino ed esterno di Settimo Torinese (Torino), Federico Sireus (1997) catcher di Domusnovas (Carbonia Iglesias), Stefano Berini (1997) prima base ed esterno di Ronchi dei Legionari (Gorizia), Andrea Vidili (1999) interno di Cervignano del Friuli (Udine), Mattia Pin (1998) lanciatoremancino di Conegliano Veneto (Treviso), Cesare Astorri (1998) catcher ed esterno di Parma, Davide Di Monte (1998) lanciatore destro di Ronchi dei Legionari (Gorizia). Gli altri partecipanti sono cinque olandesi, due peruviani, un ceco e uno svizzero.

Leggi anche:  Fabio Aru verso l'annuncio della sua nuova squadra

“Allo Showcase parteciperanno non meno di 30 coach di College statunitensi. Prima dell’appuntamento dell’11 ottobre tutti i partecipanti soggiorneranno presso il Mesa Community College nei pressi di Phoenix (Arizona) per un periodo di allenamento”, si legge in una nota apparsa sul sito internet ufficiale della Fibs. Dallo stesso sito si evidenzia che l’International stars “è una associazione di giocatori, tecnici e scout che offre un servizio a quei giocatori che intendono mettersi in mostra per ottenere una borsa di studio universitaria oi un contratto da professionista. Il referente per l’Italia è Mauro Mazzotti”.

Grazie alla partecipazione allo Showcase, in undici hanno ottenuto una borsa di studio in College americani: Matteo Pizzolini (Clarendon Junior College-Texas), Matteo Bocchi (Odessa Junior College-Texas), Lorenzo Fabbri (Frank Phillips Junior College-Texas), Alberto Fossa (Brookdale Community College-New Jersey), i cechi Kalabek, Ondracek e Holub, nonchè gli olandesi Verdonk, Van Amstel, Draijer e Ploeger.

Leggi anche:  WWE, Undertaker: "Hell in a cell creato per Kane"

Oggi si festeggiano i 50 anni del Modena con diverse iniziative da stamani

Intanto, oggi, il Modena Baseball festeggia i suoi 50 anni di attività. Le iniziative per la ricorrenza già da stamani. Nel pomeiggio, l’amichevole con le vecchie glorie del Modena in campo. Poi la possibilità di provare il gioco del baseball e, successivamente la presentazione del libro “La storia del baseball a Modena”. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Modena.

Warriors Bari, programmi ambiziosi

Dal sito della Federazione italiana baseball e softball si apprende, inoltre, che “prosegue l’attività di proselitismo e reclutamento dei Warriors di Bari, che nel week end del 24 e 25 settembre hanno portato il tunnel di battuta in Largo Luigi Giannella, nell’ambito di una campagna promossa dall’Assessorato allo Sport sui corretti stili di vita, e al parco di Punta Perotti, assieme all’associazione Cubaqui, che raccoglie i cittadini cubani che vivono a Bari. Un ulteriore appuntamento è previsto per domenica 16 ottobre presso il parco Tonino Bellodi Poggiofranco”. Il presidente dei Warriors, Luigi Giannella, ha intenzione di iscrivere una squadra al campionato di Serie C nel 2017. Vincenzo e Marco Serino guideranno tecnicamente i Warriors. In corso di allestimento il roster, che potrebbe contare sul pitcher cubano Eric Hernandez Vazquez e su diversi giocatori baresi che adesso sono in forza in altre squadre.

  •   
  •  
  •  
  •